GP Monaco F1 2013, Rosberg: Il passo in gara ci mette ancora in difficoltà

Nico Rosberg alza le mani e lamenta i soliti problemi sul passo gara, che hanno finora impedito alla Mercedes F1 W04 di raccogliere i risultati sperati. Il pilota tedesco rivela che il team ha introdotto alcune modifiche. Basteranno per colmare tutte le lacune?

2013_nico_rosberg_monaco_gp

Una prima giornata estremamente positiva non rende comunque soddisfatto Nico Rosberg. Aver conquistato il miglior tempo nella prima e nella seconda sessione di prove libere non rappresenta una polizza sufficiente, tant’è che il pilota tedesco lamenta gli ormai soliti problemi sul passo gara. “E’ stato un giovedì alquanto favorevole, ma i risultati vanno sempre analizzati con estrema cautela: è impossibile sapere quanta benzina avessero nel serbatoio gli altri team – il commento di Rosberg –. Dobbiamo aspettare e provare a migliorarci ulteriormente. Abbiamo il potenziale per occupare una fra le prime posizioni, ma non sono convinto possa bastare”.

Il 27enne di Wiesbaden è infatti spaventato dall’ormai cronica inefficienza della Mercedes F1 W04 sulla lunga distanza, frangente in cui si trova a dover rincorrere con ampio distacco. “Il problema sta nel passo gara – ammette Rosberg, intervistato da Sky Sports News –. E’ il nostro punto debole ed è ciò su cui stiamo lavorando. Abbiamo finalmente decifrato alcuni problemi, ma ci sono alcune contingenze da risolvere quanto prima”. “La gara prevede pochi pit-stop, non più di 1 o 2 – prosegue –. Per noi sarà fondamentale spingere quanto più possibile e limitare il consumo dei pneumatici”.

Nico Rosberg ha finora raccolto 22 punti, non riuscendo a replicare la domenica i buoni risultati delle giornate precedenti. Il tedesco è infatti partito dalla pole position in Bahrain e Spagna, ma il suo miglior risultato in gara è un ‘misero’ quarto posto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail