F1: Pirelli “Rinnovo a breve o addio a fine anno”

Hembery è furioso per il ritardo nella firma sul rinnovo del contratto: "Una situazione ridicola, forse non saremo qui"

La questione gomme diventa sempre più infuocata in Formula 1. Dopo tutte le polemiche delle ultime due settimane, ora la Pirelli esce allo scoperto e minaccia l’addio dal circus, al termine di questo campionato. L’accordo con l’azienda italiana è in scadenza e non c’è stato ancora il rinnovo: “Non abbiamo ancora un contratto – ha detto Paul Hembery, responsabile di Pirelli Motorsport – Vorrà forse dire che non saremo qui comunque”.

Il problema è legato principalmente al radicale cambiamento della stagione 2014, quando verranno introdotti i motori turbo: “Teoricamente il primo di settembre dovremmo essere in grado di dire ai team cosa aspettarsi dalle gomme dell’anno prossimo – ha proseguito, dal paddock di Montecarlo - e ora siamo già a metà maggio: potete immaginare da soli quanto sia ridicola questa situazione”.

Hembery è preoccupato dai tempi stretti: “L’anno prossimo ci saranno delle modifiche notevoli. C’è bisogno di una decisione rapida, perché è vero che abbiamo già le nostre risorse impegnate in Formula 1, ma c’è anche un lavoro tecnico da fare. Serve una ri-progettazione del pneumatico”. Ma c’è addirittura il rischio di non correre il Mondiale, visto il ritardo? “Questo dovreste chiederlo alle squadre, noi diciamo che serve una decisione in tempi brevi”.

  • shares
  • Mail