F1 - GP Monaco 2013: qualifiche in tinta Mercedes con Rosberg davanti ad Hamilton

Nico Rosberg esprime tutta la propria soddisfazione dopo aver conquistato la pole position nel GP di Monaco. Non è stato comunque facile, a dispetto dell'evidente superiorità dimostata nei primi due giorni di gara. Interviste col sorriso anche per Lewis Hamilton.

pole_position_nico_rosberg__monaco_gp_2013

Nico Rosberg è ovviamente raggiante dopo aver conseguito la terza pole position consecutiva. “Sono davvero contento di partire dalla prima posizione” commenta il pilota tedesco, giurando che nel Principato non si ripeteranno i problemi accusati dalla sua Mercedes. “Ho terminato il GP di Spagna 70 secondi dietro il vincitore – commenta –. Ora siamo migliorati, anche se la perfezione è ancora lontana: ci sono ancora alcuni frangenti su cui lavorare. Sono convinto che domani non sarà facile”. Rosberg punta l’indice contro le gomme, vera spina nel fianco di una stagione fin qui meno positiva di quanto sarebbe potuta essere.

Il 27enne di Wiesbaden esprime poi le difficoltà causate dalla pioggia, fattore che ha sparigliato le strategie dei team. “Senza pioggia sarebbe stato tutto più agevole ed immediato. In particolare avremmo evitato di passare dalle intermedie alle slick – spiega –. Per noi è fondamentale aver conseguito la pole position, perché Monaco è una fra le pochissime piste in cui partire da inizio griglia rappresenta un vantaggio concreto”. Lewis Hamilton, compagno di team, si dichiara parimenti soddisfatto. “Ho avuto diversi problemi nel corso delle prove libere, e la mia andatura ne ha risentito” commenta il 28enne inglese.

“E’ la prima volta dal 2005 che un’automobile non mi trasmette fiducia e confidenza. Non è stato piacevole – prosegue l’ex campione del mondo –. Per questo motivo l’inizio di weekend non si è rivelato ideale, e sono estremamente felice di poter partire dalla seconda posizione”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: