Ferrari lavora al simulatore di Maranello per il GP Canada F1

Il Gran Premio del Canada di Formula 1 si avvicina a passo spedito. Nei team ferve il lavoro in vista della sfida di Montreal, che segnerà un nuovo atto del cammino agonistico 2013.

La Ferrari è una delle squadre più attive su questo fronte: gli uomini del "cavallino rampante" vogliono riscattare l'esito infelice della sfida di Montecarlo, cercando di guadagnare un risultato luminoso nella gara sull'isola di Notre Dame, in un circuito intitolato al mitico Gilles Villeneuve.

L'appuntamento è per il 9 giugno, quindi fra poco più di sette giorni. Nel frattempo a Maranello si cerca di fare il possibile per migliorare il quadro.

Come ricorda il sito ufficiale della Ferrari, parallelamente al lavoro – ordinario e straordinario – sulle monoposto che verranno utilizzate da Fernando Alonso e Felipe Massa è proseguito quello al simulatore, che ha visto impegnati in questi giorni Andrea Bertolini, Davide Rigon e, ieri, Pedro de La Rosa.

E' un impegno oscuro quello che si svolge dentro le mura del padiglione che ospita il simulatore ma molto importante per lo sviluppo della vettura, sia a breve che a medio termine. Questo lavoro vede in prima fila i collaudatori ufficiali e i piloti che sono nella disponibilità della scuderia per la specifica attività, il cui peso specifico è diventato crescente a causa della riduzione all'interdizione dei test tradizionali. I frutti saranno buoni?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail