Formula Azzurra: a Varano De' Melegari



Il Campionato Italiano Formula Azzurra, Trofeo Michele Alboreto, la categoria varata da ACI-CSAI per allevare sul campo le migliori leve dell’automobilismo nazionale, farà tappa il prossimo fine settimana a Varano de’ Melegari per il quinto dei sette round in calendario.

La serie tricolore affronta così dall’autodromo “Riccardo Paletti” il rush finale di una stagione emozionante e combattutissima corsa sulle monoposto Uboldi Corse (telaio in fibra di carbonio e motore derivato Fiat 1.6 16V da 152 CV alimentato anche ad etanolo).

Si infiamma così la lotta al titolo assoluto, il Campionato Italiano - Trofeo Michele Alboreto, riservato agli Under21 e meno esperti, dove il 15enne romano Edoardo Liberati (MG Motorsport) è balzato in testa grazie ai due piazzamenti conquistati al Mugello. Protagonista assoluto del round toscano è stato però il 16enne comasco Kevin Gilardoni (Minardi-Corbetta) vincitore in gara 1 davanti al 18enne riminese Alessandro Silvestri (MG Motorsport), pericolosissimo nella sua scia e poi terzo in gara 2, mentre terzo di gara 1 ha chiuso il 19enne siracusano Eugenio Palmeri (Mac Competition) che in gara 2 è stato secondo assoluto, ma vittorioso per la classifica del Campionato Italiano.

A lottare per le posizioni da podio è stato anche il 20enne greco Stefanos Kamitsakis (Fuga Racing) che ora insegue Liberati ad un solo punto dalla vetta di classifica che fino alla tappa toscana aveva sempre visto primeggiare Ronnie Valori. Il 17enne comasco del BVE Racing, assente al Mugello per i postumi di un drammatico incidente stradale, tornerà in pista proprio a Varano, ma solo dopo le sessioni di prove libere valuterà se schierarsi al via delle gare parmensi.

Con Liberati, Kamitsakis, Valori, Silvestri, Palmeri e Gilardoni raccolti in soli 11 punti lo spettacolo agonistico sarà entusiasmante anche perché i giovanissimi e meno esperti in lotta per il titolo tricolore, puntano anche ad imporsi sulla concorrenza più esperta. Sul fronte prestazionale assoluto il ritmo da battere è, infatti, ancora quello di Patrick Cicchiello, il 21enne svizzero portacolori del Mac Competition, che non a caso, nello scorso round del Mugello, ha allungato il record di pole position e di giri veloci ora a quota sei su otto gare disputate.

Invariato, però, il numero di vittorie assolute (3) per il doppio ritiro nella tappa toscana dove in gara 1 finisce per scontrarsi nel tentativo di riprendere la prima posizione persa per un fuoripista ed in gara 2 accusa un cedimento tecnico quando era in testa. Cicchiello guida la classifica del Trofeo Nazionale CSAI (la speciale classifica aperta sia agli Over21 che agli Under21 esperti, laddove, come Cicchiello, abbiano partecipato a più di due gare con vetture di Formula superiore a 1.800 cc.), ma alle sue spalle incalzano il bergamasco Oscar Bana (MG Motorsport), la milanese Elena Missaglia (BVE Racing) ed il romano Manuel Deodati (Diegi Motorsport), vincitore assoluto di gara 2 al Mugello, tutti raccolti in nove punti.


Campionato Italiano Trofeo Michele Alboreto. 1) Edoardo Liberati (MG Motorsport), 40; 2) Kamitsakis (Fuga Racing), 39; 3) Ronnie Valori (Team BVE) 38; 4) Silvestri (MG Motorsport), 34; 5) Palmeri (Mac Competition) 32; 6) Gilardoni (Corbetta Competizioni), 29; 7) Carlet (Nannini Racing), 24; 8) Taloni (Winner Motorsport), 22; 9) Barlassina (Team BVE), 21; 10) Veronesi (Arm Competition), 14. Trofeo Nazionale CSAI. 1) Patrick Cicchiello (Mac Competition), 55; 2) Bana (MG Motorsport), 54; 3) Missaglia (Team BVE), 51; 4) Deodati (Diegi Motorsport), 46; 5) Visconti (Linerace Technology), 16.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail