Kubica: "Tornare in F1? L'abitacolo è troppo stretto per me"

Il pilota polacco spiega i motivi del mancato rientro nel circus: "Se un giorno la FIA deciderà di allungare le monoposto di 10/15 centimetri..."

Il sogno di Robert Kubica è tornare in Formula 1, dopo il drammatico incidente con la vettura da rally del 2011. Per ora, tuttavia, non è possibile, come ha spiegato lo stesso polacco: "Mi manca la Formula 1 - ha detto alla BBC - ma, oggi come oggi, non posso guidare una monoposto". Il problema non è legato alla paura o alla mancanza di team che potrebbero ingaggiarlo, ma è principalmente una questione di spazio.

"Guidare una Formula 1 non sarebbe un problema, lo sarebbe invece farlo per una gara intera ed ora non è possibile - ha spiegato - Il problema è lo spazio e l'abitacolo troppo piccolo. Se un giorno la FIA deciderà di allungare le monoposto di 10/15 centimetri, allora potrei tornare". Attualmente, Kubica deve accontentarsi dei rally: "Ma non è una seconda scelta. Sono già fortunato a poter guidare ancora ad alto livello".

In futuro, non si sa cosa potrà succedere e le speranze del polacco non sono certo svanite: "Per me è fondamentale migliorare nella guida giorno dopo giorno, anche se nella vita continuo ad avere problemi nell'utilizzo della mano. La domanda è quanto andrò lontano e quanto tempo mi servirà, ad essere sinceri, però a me non importa se servirà un mese, un anno o dieci anni. Forse un giorno avrò ancora la possibilità di guidare una Formula 1".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: