F1, Nico Hulkenberg: "Pazientare per l'auto vincente"

La stagione 2013 non è iniziata come sperava, ma Nico Hulkenberg non si abbatte e spera, prima o poi, di avere una vettura vincente in Formula 1.

Il pilota tedesco è passato quest’anno dalla Force India alla Sauber, ma il trasloco non ha reso a dovere. Il miglior risultato è l’ottavo posto nel Gran Premio di Malesia. Poi c’è stato il punto singolo raccolto in Cina: davvero poca roba, rispetto alle previsioni.

Hulkenberg non si nasconde dietro il classico dito, ma è fiducioso sul potenziale della sua squadra, ritenendo che i prossimi sviluppi possano regalare tono al profilo prestazionale del team, portandolo magari al successo in una o più gare.

Attualmente, però, si trova nell’infelice condizione di vedere il vecchio team in vantaggio su quello attuale: 51 punti contro 5 in classifica costruttori.

Si potrebbe dire che il cambio di tuta non ha pagato, ma è ancora troppo presto per giudizi di questo tipo, anche perché i numeri non sempre raccontano tutto. Nico crede che le cose possano cambiare ed è ottimista in tal senso.

Per il suo elevato rating, Hulkenberg ammette che la situazione è frustrante, ma è consapevole che ha bisogno di mantenere la calma e attendere con pazienza per avere una macchina competitiva.

Queste le sue parole su Autosport: “Non tutti riescono ad avere subito l’auto vincente. A me toccherà aspettare. Un driver spera sempre di avere una macchina che gli permetta di mostrare cosa può fare. Io devo essere paziente. Purtroppo quest’anno le cose non sono andate nel modo previsto, ma fa parte della vita. Dobbiamo solo tenere la testa bassa e concentrarci sulla situazione attuale cercando di migliorare la macchina, rendendola più veloce. C'è ancora la seconda metà della stagione, quindi dobbiamo ottenere più punti da ora in avanti”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail