GP Gran Bretagna F1, Massa si prepara con il simulatore Ferrari

Si avvicina l’appuntamento con il Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1. Ormai solo otto giorni ci separano dalla sfida di Silverstone, dove la Ferrari punta a guadagnare un risultato luminoso.

In attesa della gara, a Maranello fervono i preparativi, per affrontare al meglio l’impegno all’orizzonte, che andrà in scena sulla pista dove la scuderia del “cavallino rampante” ha conseguito la prima vittoria nel Circus.

Felipe Massa ha trascorso molte ore al simulatore e altrettante in compagnia dei suoi tecnici, per analizzare i dati delle ultime gare. Questo riferisce il sito ufficiale della squadra italiana, amata più di ogni altra nel mondo.

E’ stato un lavoro intenso e fruttuoso, affrontato con molta determinazione dal pilota brasiliano, desideroso di fornire una buona performance in pista nella prossima tappa del calendario iridato.

Come abbiamo visto, la F138 ha dato prova di una buona tempra, esprimendosi con un ritmo interessante sul circuito di Montreal, dedicato al leggendario Gilles Villeneuve.

Resta il fatto che in qualifica le “rosse” continuano ad essere in ritardo sui principali rivali, rendendo più difficile la situazione in corsa. A Maranello devono cercare di superare presto questo handicap, per impedire a Sebastian Vettel e alla Red Bull di conquistare un altro successo mondiale.

Il potenziale per riuscire nell’impresa c’è tutto, ma occorre accelerare i tempi, evitando passi falsi che potrebbero compromettere il percorso verso la gloria.

Gli uomini della scuderia hanno lavorato tanto nella lunga pausa prima della sfida di Silverstone. L’agenda dei tecnici Ferrari è stata densa di impegni, partendo da una corposa analisi dei dati, mirata alla messa a fuoco delle differenze di prestazioni emerse tra qualifica e gara.

L’imperativo è quello di migliorare la performance della vettura sul singolo giro veloce, condizione indispensabile per poter ambire ai primi posti in qualifica. Sarò superato l'handicap?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail