Gp Gran Bretagna F1: Button "E' una gara speciale"

Il pilota della McLaren spera in una grande gara sul circuito di casa: "Non voglio però alzare troppo le aspettative, il mio obiettivo è dare il massimo"

La stagione della McLaren e di Jenson Button è stata, per ora, molto deludente. La vettura non riesce ad essere competitiva con le migliori monoposto e, spesso, l'inglese ha dovuto correre nelle retrovie. Domenica è in programma il Gp di Gran Bretagna, dove spera in un'inversione di tendenza: "Per tutti i piloti, la gara di casa è speciale - ha detto - per me Silverstone vuol dire ancora di più, è il circuito dove è nata la mia passione per la Formula 1".

Un luogo storico per il mondo del circus: "La prima volta che sono stato qui era il 1994 ed il pensiero di correre sulla pista dove hanno scritto pagine importanti piloti come Fangio, Clark, Stewart e Senna, rende l'atmosfera sempre speciale". Essendo un pilota di casa, anche c'è una grande spinta del pubblico: "E' fantastico il supporto che ho ricevuto ogni anno su questo circuito. Nei box, nel giro di rientro o, semplicemente, nel paddock, c'è sempre un grande tifo".

Il pilota inglese non è, però, mai riuscito a salire sul podio di questa gara e quest'anno le premesse non sono le migliori: "Dopo aver disputato una gara davvero negativa a Montreal, spero di migliorare qua a Silverstone. Ovviamente non voglio alzare troppo l'aspettativa, anche se penso che i tifosi sanno quello che potranno aspettarsi da me. Il mio obiettivo è quello di dare il massimo ed ottenere il meglio dalla mia vettura".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail