F1, Force India non vincolerà Di Resta nel 2014

Paul Di Resta non troverà ostacoli da parte della Force India qualora decidesse di passare in una squadra più grande. Questo è quanto riferisce il vice team principal Bob Fernley.

Come ricorda Planet F1, il pilota scozzese si è reso protagonista di un avvio di stagione luminoso nel 2013, segnando il doppio dei punti del compagno di squadra Adrian Sutil. Attualmente occupa l’ottavo posto nella classifica conduttori, ma è il ruolino di marcia a destare maggiore ammirazione.

Ecco perché il suo nome viene sempre più spesso associato a quello di scuderie come Red Bull e Lotus, anche se il contratto con la Force India scade alla fine del 2014. Qualora Di Resta decidesse di preferire altre strade, avrebbe però buone dosi di libertà.

Queste le parole di Fernley: “Paul è legato a noi anche per la prossima stagione, ma se lui opterà per altri lidi non gli metteremo i bastoni tra le ruote. Non è nella nostra filosofia impedire a un pilota di andare dove si trova meglio. Ovviamente speriamo che rimanga con noi”.

Ricordiamo che la carriera di Di Resta, come quella di molti colleghi, prese le mosse nell’universo del karting. Risale al 2002 lo sbarco nella British Formula Renault, che dopo altri passaggi, gli aprì le porte della Formula 3, dove fece il suo ingresso nel 2005. L’anno dopo vinse il titolo della categoria, facendo meglio del compagno di squadra tedesco, con un nome destinato a brillare nell’universo dorato del Circus: Sebastian Vettel.

Nel 2007 avvenne l’ingresso nel competitivo mondo del Deutsche Tourenwagen Masters (DTM), al volante di una Mercedes. Con lo stesso marchio giunse secondo nella classifica piloti della stagione successiva, mettendo all’incasso due affermazioni in gara. Dopo il terzo posto del 2009, ottenne il titolo della specialità nel 2010, sempre in difesa dei colori della “stella”. Nello stesso anno ebbe la possibilità di provare in pista una McLaren, team legato motoristicamente alla casa di Stoccarda.

Sempre nel 2010 divenne collaudatore della Force India, dove guadagnò presto un posto da titolare, in coppia con Adrian Sutil. Durante la stagione 2011 mise a frutto un discreto bottino di punti, raccogliendo il tredicesimo posto finale in classifica conduttori. Buono il suo passo anche nel 2012, quando nel team indiano si confrontò con il talentuoso tedesco Nico Hulkenberg, finito davanti a lui a fine anno. Anche nel 2013 difende la bandiera della squadra di Vijay Mallya, insieme al rientrante Sutil.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail