F1, Ferrari: Massa a Maranello con il simulatore in vista dell'Hungaroring

Felipe Massa è stato ieri a Maranello, per un ciclo di lavoro al simulatore. Niente di straordinario, perché questo rientra nell’ordinaria routine della Formula 1, in un’epoca di test contingentati, dove molte valutazioni devono essere fatte in forma virtuale.

L’anno prossimo le cose dovrebbero cambiare, ma al momento ci si deve accontentare di quello che passa il governo. Nella sua escursione presso la sede della scuderia del “cavallino rampante”, il pilota brasiliano ha pure incontrato il presidente Luca di Montezemolo, che ha espresso parole di incoraggiamento nei suoi confronti, riportate dal sito ufficiale della squadra italiana: “Felipe sa bene che ha la nostra totale fiducia. Mi auguro di veder presto concretizzate nei risultati tutte le sue doti, come le ottime partenze che ha fatto vedere negli ultimi due Gran Premi. Il futuro? Ne parleremo più avanti, non c’è fretta”.

Non è la prima volta che il numero uno della Ferrari fa sentire la sua vicinanza al driver paulista, che qualche volta ha dato soddisfazioni, ricambiando la fiducia, ma che in altre circostanze ha deluso le aspettative, generando più di qualche mal di pancia fra gli uomini delle "rosse".

Adesso, però, non è tempo di fare bilanci, perché il campionato è in pieno svolgimento e la priorità va accordata agli aspetti agonistici, cercando di portare la F138 sulla strada della gloria, per evitare che i rivali guadagnino ulteriore terreno, rendendo impossibile il sogno di una rimonta iridata.

Tutti, a Maranello, sono concentrati sui programmi di sviluppo a breve termine, con l’obiettivo di dare la svolta alla stagione, per aprire nuove prospettive, cui nessuno può permettersi di rinunciare. Ormai la Ferrari manca da tempo l’appuntamento con il successo mondiale, quindi non ci può permettere di sprecare un altro anno.

Massa è consapevole del suo compito e sa di dover fare la sua parte. Lui dice: "Mi ha fatto molto piacere incontrare il presidente: la sua passione e la sua voglia di vincere sono sempre contagiose e stimolanti". Adesso dovrà dimostrare in pista di meritare la fiducia del boss della Ferrari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: