F1, Mercedes serena dopo il risultato infelice in Germania

In Formula 1 è normale fare delle riflessioni, specie quando accade qualcosa di insolito. La Mercedes, per esempio, concentra l’attenzione sullo sbalzo di forma emerso negli appuntamenti più recenti del calendario iridato.

Come ricorda il sito di Planet F1, le cose andavano bene per la squadra di Brackley, dopo che Nico Rosberg aveva dato seguito al successo nel Gran Premio di Monaco con la vittoria di Silverstone, in Gran Bretagna.

Ad appena una settimana dalla sfida inglese, però, il pilota tedesco e il compagno di squadra Lewis Hamilton non sono riusciti a ripetersi al vertice, ponendo degli interrogativi che non sembrano preoccupare troppo i manager della scuderia tedesca.

Toto Wolff, capo del reparto motorsport della “stella”, crede ancora che la W04 sia efficace e che non si sia trasformata improvvisamente in un “chiodo”. Ecco le sue parole sulle pagine di Autosport: “La gara del Nurburgring è stata una grossa delusione per noi. Non è bello vedere una macchina che ha vinto sette giorni prima non funzionare allo stesso modo e scendere di livello, ma sappiamo di avere un prodotto di qualità. Una monoposto non si deteriora in una settimana”.

E’ chiaro, però, che non tutto funziona alla perfezione. Guai ad illudersi sull’assenza di problemi. In casa Mercedes molti di questi si focalizzano sulle gomme e sull’elevato livello di degrado che patiscono sul bolide teutonico. A Brackley c’è fiducia sulla possibilità di venire a capo dei problemi, anche perché lo staff può contare su persone all’altezza del ruolo. Una cosa è certa, però: le “frecce d’argento” quest’anno sono tornate pungenti, segnando una svolta rispetto al recente passato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail