La Ferrari a Fiorano mostra le prime modifiche alla monoposto

Ecco la F2008K in azione a Fiorano
E' iniziata ufficialmente da due giorni la stagione 2009 della Ferrari e le aspettative per la monoposto che verrà sono già ai massimi livelli: Luca Badoer ha infatti mosso i primi passi in questi giorni a Fiorano su una monoposto ibrida - denominata F2008K - con il telaio della F2008 ma dotata di una aerodinamica che già prefigura, come carichi, quelli della prossima stagione.

E senza arrivare a vedere quali saranno le forme della F2009 e dei suoi alettoni quello che si può intuire è una linea già profondamente cambiata: si parte dalle fiancate - tornate ora pulite, senza più appendici - per continuare con dettagli meno evidenti e visibili ma pur sempre diversi.

Badoer pare anche abbia provato alcune parti del Kers - il sistema di recupero dell’energia che debutterà nella piena efficienza nei test della prossima settimana a Barcellona - ma a riguardo i tecnici della Ferrari hanno parlato di "Kers spento" e in effetti è così.

Sempre a riguardo di questo sistema, le dimensioni di quello utilizzato dalla rossa sono molto contenute - merito di tecnologie estrapolate dall’industria spaziale, non coperte da segreti militari - mentre riguardo al posizionamento, è stato trovato un cunicolo nella parte più bassa della scocca F.2008, in posizione centrale mentre le batterie sono alle spalle del sedile.

Questo assicurerà un baricentro basso, e consentirà di mantenere la stessa rigidità torsionale espressa dalla F2008. E anche in merito al peso dell'apparato operativo che inizialmente era attorno a 7-8 kg, per l'inizio di stagione si arriverà sotto i 5.

Unica complicazione ad oggi: le battere in quella posizione hanno lo svantaggio di richiedere un sofisticato sistema di raffreddamento, perché le temperature d'esercizio devono essere il più basse possibile. Ma da qui al debutto in gara tante cose ancora cambieranno.

via | Gazzetta

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: