F1, Mercedes ancora incerta su quando focalizzare l'interesse sul 2014

E’ tempo di scelte per la Mercedes, che fatica di fronte al dilemma posto dal bivio fra presente e futuro. La scuderia tedesca non ha ancora deciso il momento in cui riversare la maggior parte delle attenzioni sulla prossima stagione agonistica.

Questo, almeno, è quanto riferisce Nico Rosberg che, per la sua posizione, conosce bene il quadro. Mentre alcuni team, come la McLaren, hanno già virato sul 2014, per cercare di cogliere meglio i profondi cambiamenti regolamentari previsti il prossimo anno, la scelta è meno facile per la Mercedes.

Le “frecce d’argento”, infatti, sono particolarmente in forma in questa fase della stagione, ma Lewis Hamilton paga un ritardo di 48 punti su Sebastian Vettel, che rende difficile ma non impossibile una rimonta. Il divario cresce a quota 88 per Rosberg.

In una tela del genere, la squadra tedesca è combattuta fra l’impegno iridato di quest’anno e quello del prossimo, che potrebbe rappresentare una grande opportunità per gli uomini della “stella”. L’alternativa è cercare di ottimizzare le cose, bilanciando al meglio gli sforzi fra le due stagioni, ma Rosberg non fa riferimento a questa strada nelle sue riflessioni.

Ecco le parole del pilota tedesco ad Auto Motor und Sport, in parte riprese da F1 Times: “Purtroppo, specie per via delle gomme, non siamo stati abbastanza coerenti nelle prime gare. Abbiamo fatto, però, dei progressi enormi. Il nostro obiettivo è raggiungere il vertice. Oggi mi ritrovo una monoposto in grado di vincere e questo mi dà molta gioia. Dall’altro, però, penso al prossimo anno, che per noi può rappresentare una grande chance”. Credo che Hamilton, messo meglio di lui in classifica, punterebbe sul 2013.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail