Barrichello e Schumacher ai ferri corti anche sui kart

kart

Negli ultimi tempi non corre buon sangue tra Rubens Barrichello e Michael Schumacher. Tutto è partito da una dichiarazione alla stampa del pilota brasiliano, che aveva annunciato il desiderio di pubblicare un libro di memorie sulla sua carriera, nel quale avrebbe svelato i retroscena della sua permanenza in Ferrari e le difficoltà vissute nel rapporto con il celebre compagno di squadra. A quelle dichiarazioni il tedesco aveva risposto in maniera seccata.

Adesso arriva un nuovo capitolo della contesa, che si è aperto durante una gara di go-kart ospitata a Florianopolis, in Brasile. La kermesse, organizzata per beneficenza da Felipe Massa, ha registrato l'adesione di numerosi piloti, come Vitantonio Liuzzi, Luca Badoer, Luciano Burti, Antonio Pizzonia e Lucas Di Grassi oltre ai già citati Barrichello e Schumacher.

La sfida è stata vinta da Rubinho, che a fine prova si è lamentato per la guida troppo aggressiva di Schumi, reo di aver compiuto in una delle prime sfide un duro sorpasso ai suoi danni, spingendolo sull'erba: "Dovrei stare calmo -ha detto Barrichello- visto che si tratta di una gara esibizione e che siamo qui tutti per amicizia e per collaborare a un progetto benefico. Ma non ci riesco: Schumacher non cambia mai. Mi ha buttato fuori pista: qui siamo in Brasile, ci divertiamo, non ci deve essere impeto ma solo divertimento". Il campione di Kerpen ha replicato con ironia: "Barrichello è così, protesta quando perde e anche quando vince".

Via | Eurosport.com

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: