Gp Belgio F1 2013: Raikkonen, ritiro per colpa di una visiera

La pellicola di plastica si è infilata in un condotto del raffreddamento dei freni, causando il surriscaldamento di disco e pastiglie

A volte le casualità possono compromettere una gara. E' il caso di Kimi Raikkonen e del ritiro nel corso del Gp del Belgio di domenica scorsa, sulla pista di Spa-Francorchamps. La Lotus, infatti, ha rivelato il motivo che ha causato il problemi ai freni: una banale visiera a strappo, quelle che i piloti tolgono più volte dal loro casco per avere una visibilità sempre ottimale. Secondo quanto ha comunicato la scuderia inglese, infatti, la pellicola di plastica si è infilata in un condotto del raffreddamento dei freni, causando così il surriscaldamento di disco e pastiglie.

Infatti, il pilota finlandese aveva lamentato sin dai primi giri questo problema ai freni ed anche in televisione si poteva notare la polvere di carbonio che veniva rilasciata, osservando la ruota anteriore sinistra. I meccanici della Lotus hanno provveduto a rimuovere la visiera, nel corso del primo pit-stop, ma ormai il danno era fatto, visto che il disco e le pastiglie erano compromesse. Così, al 25° giro, Raikkonen è stato costretto al ritiro, dopo essere andato lungo, mentre tentava di superare il ferrarista Felipe Massa.

Il finlandese, al centro delle voci del mercato piloti, non si ritirava dal 2009 (in mezzo ci sono anche gli anni in cui aveva abbandonato la Formula 1), quando era ancora alla guida della Ferrari. Per la precisione, erano 38 gare senza abbandoni. Pur avendo compromesso definitivamente le possibilità di rimonta mondiale, 'Iceman' ha preso con filosofia questo ritiro: "Prima o poi doveva accadere - aveva spiegato, subito dopo la gara - Abbiamo provato a superare il problema, ma non ci siamo riusciti". Tutta colpa di una maledetta visiera.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail