Richards in Kuwait per valutare l'acquisto della Honda

david richards

David Richards si sta muovendo a 360 gradi per sondare la fattibilità dell'acquisto dell'ex team Honda di Formula 1. Con l'obiettivo di accelerare i tempi, il manager britannico ha raggiunto il Kuwait, per intavolare una discussione con la compagnia di investimenti TID, già in affari con la Prodrive, di cui detiene il 40%.

La conclusione dell'acquisto impone un esborso che si è ridotto a 80 milioni di euro, grazie ai 30 ottenuti a fine stagione dalla scuderia nipponica come quota dei compensi televisivi del Circus. Una frazione di quella somma potrebbe essere conferita dalla stessa Prodrive, grazie ai 20 milioni di dollari risparmiati dopo il disimpegno della Subaru dal Mondiale Rally.

Il resto dovrebbe arrivare con un apporto diretto e con il cospicuo supporto della compagnia d'affari kuwaitiana, sempre che questa accetti la sfida. Dice Richards: "C'è un gruppo di persone in Medio Oriente che sostiene la mia entrata in Formula 1. Ne stiamo già parlando da un anno. Ma siamo d'accordo che l'ingresso avverrà soltanto al momento giusto".

Forse quel momento è arrivato, anche se occorrerano alcuni giorni prima di saperlo. Dal canto suo il patron della Prodrive vede così la situazione: "Quando pensi alla fattibilità dei tuoi piani, alla ristrutturazione dello staff e alle risorse che saranno necessarie, gli investitori ci riflettono a lungo prima di prendere una decisione. Nelle ultime settimane le sensazioni verso il motorsport sono cambiate, ma sono molto interessato alla Formula 1. Il grande interrogativo è se, al momento, rappresenta una sfida troppo grande. E' ciò che devo chiarire".

Via | Racingworld.it

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: