F1, Raikkonen non cambia approccio dopo il matrimonio con la Ferrari

In attesa di indossare ancora una volta la tuta della Ferrari, Kimi Raikkonen cercherà di difendere al meglio i colori della Lotus in questa stagione agonistica.

Il pilota finlandese del team di Enstone assicura costanza di comportamento e dice che non adotterà un approccio diverso nella fase del calendario agonistico che porterà alla chiusura della stagione, attesa nella giornata di domenica 24 novembre sul circuito di Interlagos, in Brasile.

L’ex campione del mondo è determinato ad affrontare al meglio le sfide mancanti, per chiudere al meglio la stagione in corso, senza farsi condizionare dalla prospettiva in “rosso” che si profila nel futuro prossimo.

Ecco le sue parole, riportate dal sito di Planet F1: “Il cambio di scuderia non inciderà sulle mie dinamiche sportive per il campionato 2013. E’ una cosa assolutamente ininfluente sul presente. Continuerò, come sempre, a spingere in ogni gara, per cercare di ottenere il miglior risultato possibile”.

Con questo spirito Raikkonen si avvicina alla sfida di Singapore, in programma fra qualche giorno. Nella pista orientale, Iceman cercherà di finire fra i primi tre, interrompendo una fase di digiuno che dura ormai da due gare: “Ovviamente il mio obiettivo è il podio. Da un paio di corse torno a casa a mani vuote, quindi ho bisogno di segnare il livello più alto possibile di punti nelle rimanenti tappe del cammino agonistico, come cercheranno di fare anche gli altri. Poi vedremo dove chiuderemo in classifica”.

L’approccio di Kimi è quello giusto. Direi anzi che è scontato per un pilota di Formula 1, specie se di alto livello come lui. Poi, una volta chiusa la stagione, le sue attenzioni saranno interamente proiettate sulla Ferrari, dove correrà in coppia con Fernando Alonso, per una line-up formidabile, ma difficile da gestire.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail