GP Corea F1 2013: anteprima Renault di Yeongam

La Renault si prepara ad affrontare il Gran Premio di Corea di Formula 1, che traghetta la categoria verso la fase finale della stagione agonistica 2013.

Il costruttore francese sta vivendo un momento felice, grazie alle splendide performance offerte in pista da Sebastian Vettel e dalla Red Bull, le cui monoposto sono spinte da motori della Régie.

L'asso tedesco e le "lattine volanti" sono lanciati verso il quarto successo iridato consecutivo, prova tangibile di un dominio netto, che giova anche all'immagine della casa transalpina.

Ecco le parole di Rémi Taffin, Direttore Prestazioni di Pista di Renault Sport F1, in vista della sfida di Yeongam: “Il Gran Premio di Corea impone al motore requisiti di livello medio, alternando lunghi rettilinei a sequenze di curve. Il rapporto tra potenza ed elasticità di manovra è abbastanza equilibrato. Normalmente,
curve e rettilinei sono distribuiti in maniera uniforme nell’arco del giro. In Corea, invece, è come se il circuito fosse stato diviso in due: la prima metà è dedicata alle performance, con l’80% a piena potenza
”.

Su questo impianto l’erogazione deve essere molto precisa, per consentire ai piloti di gestirla al meglio in uscita dalle curve. La particolare planimetria del circuito, che impone una sequenza insolita di pressioni sull'acceleratore, spinge in alto il consumo del carburante, costringendo i team a un lavoro sulle modalità di funzionamento del motore, per non imbarcare troppa benzina all’inizio della gara. Per il resto, tutto nella norma.

In questa cornice ambientale potrebbe essere scritta una pagina importante nella geografia agonistica della stagione 2013, in grado di consolidare alcune certezze o di indebolirle. Non ci arresta che attendere per capire come andrà a finire.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail