Formula 1: test Ferrari pioggia continua a Jerez



Ieri era la giornata prescelta dalla Scuderia Ferrari Marlboro per provare gli pneumatici Bridgestone per il 2010 ma la nuvoletta fantozziana che, in varie forme, sembra accompagnare le prove della squadra in questo 2009 non ha mancato di farsi vedere anche qui a Jerez.

Dopo la neve che aveva fatto spostare di sede il collaudo della monoposto, la pioggia del Mugello e la tempesta di sabbia del Bahrain, di nuovo l'acqua l'ha fatta da protagonista sul circuito andaluso, cadendo senza sosta: soltanto nelle ultime battute le condizioni erano diventate praticabili per le gomme da bagnato standard. Pertanto, la Ferrari F60 ha "riposato" per tutto il giorno nel box della Scuderia, in attesa di un miglioramento delle condizioni meteorologiche che non e' mai arrivato.

Nel frattempo, gli altri sette team presenti a Jerez hanno girato accumulando comunque chilometri buoni per l'affidabilita' e per l'assetto delle nuove macchine sul bagnato. Questa la classifica a fine giornata: primo Glock (Toyota) con un miglior tempo di 1.30.979 (89 giri), seguito da Kubica (BMW, 1.31.327, 70), Rosberg (Williams, 1.31.451, 114), Fisichella (Force India, 1.31.547, 54), Vettel (Red Bull, 1.32.220, 102), Kovalainen (McLaren, 1.33.371, 91) e Piquet (Renault, 1.33.476, 66).

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: