Ferrari Driver Academy, tra ricordi e futuro

Sono passati dodici mesi da quando, il 9 novembre 2012, si svolse all’Autodromo di Vallelunga un test di Formula 1 organizzato dalla Ferrari Driver Academy per i primi tre del Campionato Europeo di Formula 3.

Fu un nuovo passo di quel cammino iniziato nel 2008, insieme ad Aci-Casi, per offrire la possibilità di assaggiare un monoposto del Circus alle giovani promesse dell’automobilismo sportivo.

Come ricorda il sito ufficiale della Ferrari, lo scorso anno il privilegio di guidare un bolide del “cavallino rampante” toccò a Daniel Juncadella, vincitore della Formula 3 European Series e del Campionato Europeo FIA di Formula 3, e a Riccardo Agostini ed Eddie Cheever Jr, primi due classificati del Campionato Italiano di Formula 3.

Il loro impegno in pista avvenne al volante di un F60, sotto la supervisione tecnica di Luca Baldisserri e di altri ingegneri della scuderia di Maranello.

La “Ferrari Driver Academy” è un’iniziativa rivolta alla selezione e alla crescita di giovani talenti nel panorama dell’automobilismo sportivo mondiale, con l’obiettivo di inserirli nel mondo della Formula 1.

Il programma segue una filosofia diversa al carnet abituale: viene selezionato un gruppo di giovani piloti da seguire nel processo di crescita, non soltanto dal punto di vista strettamente agonistico ma anche sotto il profilo umano e professionale.

L’attività ha preso forma in modo progressivo, lungo un percorso di durata pluriennale, che parte dalle competizioni di kart per poi snodarsi attraverso le Formule intermedie fino ad arrivare a quelle propedeutiche al mondo dei Gran Premi. Un ruolo importante viene recitato dall'Aci-Csai, che collabora al programma attraverso la Scuola Federale di Vallelunga.

Il primo giovane scelto per far parte del programma è stato Jules Bianchi, vincitore nel 2008 dei titoli Piloti e Squadre nella Formula 3 Euroseries. Fu lui ad esordire al volante della F60, in una sessione di test andati in scena quell’anno sul circuito di Jerez de la Frontera.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: