CIR, in avvicinamento il Rally Adriatico

adriatico

E’ tempo “d’Adriatico”. Si intensificano i contatti dei piloti e delle squadre intenzionate a partecipare alla sedicesima edizione del rally organizzato da PRS Group. Cresce l’interesse verso la gara in terra marchigiana. Andrea Navarra e Subaru non perdono tempo, sono i primi a confermare la propria presenza. Voglia d’esserci per essere protagonisti.

Il campione cesenate e recordman della sfida, con quattro affermazioni consecutive e due secondi posti, è nuovamente pilota ufficiale Subaru Italia ed è intenzionato a firmare un’altra grande prestazione. Anche Franco Cunico ha feeling con i veloci e compatti sterrati anconetani, sui quali ha avuto modo di imporsi due volte e centrare altrettanti terzi posti. Con la sua presenza, l’asso vicentino darà lustro alla gara, partecipando al Trofeo Rally Terra.

Sono attese le iscrizioni di Paolo Andreucci, pilota ufficiale Peugeot Italia con la 207 S2000, e quelle del campione in carica Luca Rossetti e del compagno nella squadra Abarth Umberto Scandola, entrambi al volante di Grande Punto S2000. Tra i tanti “nomi” che caratterizzeranno la seconda prova del Campionato Italiano Rally, o la prima del Trofeo Rally Terra o ancora del Challenge di V Zona, vuol esserci anche Renato Travaglia. Il trentino, vincitore del primo round toscano del Ciocco, non vuol perdere l’occasione di difendere la leadership della classifica Tricolore e sta infatti cercando gli appoggi necessari.

La corsa si svolgerà in tre giorni, con partenza ed arrivo a Numana. Quartier generale è l’Hotel Scogliera, fronte Porto, sede della Direzione Gara, Segreteria e Sala Stampa. Giovedì 2 aprile sarà dedicato alle ricognizioni del tracciato: i piloti potranno effettuarle con vetture strettamente di serie rispettando il Codice della Strada. Venerdì 3 prevede le Verifiche Sportive e Tecniche, dalle ore 8 alle 12,30, al piazzale del Porto Turistico. Lo Shake down sarà dopo le verifiche, dalle 12,30 alle 16,30.

Sempre nella serata di venerdì 3 la Cerimonia di Partenza, alle ore 19 al Porto di Numana, e darà il via ufficiale alla gara. Sabato 4 il Rally Adriatico avrà compimento. L’unica tappa scatterà da Numana alle ore 7 e prevede la disputa delle 12 prove speciali interamente sterrate, quattro differenti tracciati che saranno ripetuti tre volte per un totale di circa 122 chilometri, mentre il percorso complessivo della gara misurerà circa 450 chilometri tra le province di Macerata e Ancona. A Numana, l’arrivo della competizione è previsto per le ore 19, ultimo atto ufficiale e spettacolare, con le premiazioni a far calare il sipario della sedicesima edizione del Rally Adriatico.

Via | Comunicato Stampa

  • shares
  • Mail