F1: Kimi Raikkonen, il punto sul 2014 a Maranello

Il finlandese a colloquio con Domenicali sulla vettura 2014, il suo ingegnere di pista sarà Antonio Spagnolo

Mentre De la Rosa (e successivamente Bianchi) è in pista in Bahrain per i test Pirelli, con la F138 del campionato 2013, il 2014 è iniziato anche a Maranello. La Ferrari sta lavorando duramente per la prossima stagione ed è stato il giorno di Kimi Raikkonen: il finlandese è stato nella sede del team italiano, proprio per avere un primo contatto sulla situazione della vettura per il Mondiale in arrivo. In particolare, ‘Iceman’ ha incontrato il team principal Stefano Domenicali ed i vertici tecnici della Scuderia.

I due hanno parlato dello stato dell’arte sul progetto della vettura 2014, quella con cui (si spera) il Cavallino dovrà tornare competitiva in ottica titolo iridato. Inoltre, è stata anche l’occasione per Raikkonen di rassicurare tutti sul suo stato di salute, dopo l’operazione subita alla schiena che lo ha costretto a saltare le ultime due gare dell’ultimo campionato. Il finlandese è ormai recuperato e sarà al meglio della forma già a partire dai primi test invernali, in programma tra poco più di un mese sul circuito spagnolo di Jerez de la Fronteira.

E’ stato anche annunciato l’ingegnere di pista del neo arrivato: si tratta di Antonio Spagnolo, con cui Kimi ha avuto un lungo incontro. Lo scorso anno era l’ingegnere di telaio di Fernando Alonso e, dunque, Mark Slade (uomo di fiducia del finlandese in McLaren e Lotus) non seguirà Raikkonen nella sua seconda avventura a Maranello. Per quanto riguarda i vertici tecnici della Scuderia, invece, James Allison sarà il direttore tecnico, mentre Pat Fry sarà il responsabile degli ingegneri in pista.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: