F1: Alonso “Ferrari, nel 2014 dovremo cercare la perfezione”

La prima intervista del 2014 dello spagnolo: "Io sono entusiasta, non ci sono limiti per la nostra stagione"

Fernando Alonso sta concludendo la sua preparazione invernale, in attesa di scendere in pista nei primi test invernali e, a parte qualche messaggio su Twitter, è da qualche settimana che non rilascia interviste. La prima chiacchierata del 2014 è arrivata in modo particolare, visto che le domande sono state poste da una bambina, la piccola Daniela, vincitrice del concorso ‘Giornalista per un giorno’. Le domande sono però da ‘adulta’ e toccano i temi d’attualità, a partire dalla stagione 2014: “Vincerò? Nessuno lo sa, io ci spero”.

Lo spagnolo della Ferrari, tuttavia, ha le idee molto chiare su cosa dovrà accadere nel prossimo Mondiale: “Non ci sono limiti nel nostro 2014, dovremo cercare la perfezione e dare il massimo - ha proseguito - Ci sono tanti cambi regolamentari, vedremo. Io sono entusiasta”. Il 2013 ha portato risultati deludenti, ma il successo nel Gp di casa in Spagna: “E’ stata la gara più bella della stagione, c’erano anche i miei genitori ed è stato bellissimo”. Gli altri piloti? “Con alcuni vai più d’accordo che con altri, ma sono tutti colleghi e li rispetto”.

I trofei vinti in carriera sono tanti: “Sono stati generalmente a casa mia, in una scatola. Sarebbe difficile farli stare su una mensola, sono tanti, visto che corro da tanti anni. Ora sono a Madrid al museo, poi l’idea è di portarli in un museo ad Oviedo”. Viene toccato anche l’argomento tatuaggio ed il suo samurai: “Mi ricorda che si deve lottare sempre e che le cose belle non vengono da sole, ma devi essere costante e metodico in tutto ciò che fai nella vita”. Ed è quello che cercherà di fare anche al volante della Ferrari, per riuscire finalmente a conquistare il titolo mondiale.

  • shares
  • Mail