F1, Ross Brawn: "In Spagna niente ordini di scuderia"

the brawn gp

Il cambio di strategia, che ha ridotto il numero dei pit-stop di Jenson Button nel Gran Premio di Spagna di Formula 1, ha alimentato diverse speculazioni su un possibile atteggiamento di stampo gerarchico della Brawn GP, volto a favorire il leader del campionato rispetto al compagno di squadra Rubens Barrichello. Ma dal team inglese smentiscono seccamente ogni ipotesi del genere.

Lo dice Ross Brawn: "Non abbiamo voluto creare vantaggi. Spero che Rubens ne sia consapevole, perché non stiamo privilegiando Button". Informato del malumore del brasiliano, il manager britannico risponde: "E' naturale. Un pilota che viene battuto ed è felice non è il tipo di pilota che voglio avere nella mia squadra. Il fatto che Barrichello sia deluso è naturale, troverei strano se fosse contento dopo essere stato un secondo più lento di Button".

the brawn gp
the brawn gp
the brawn gp
the brawn gp

the brawn gp
the brawn gp

Anche Nick Fry smonta l'ipotesi del complotto: "Dalla prima curva s'è potuto vedere che non ci sono stati ordini del team. Rubens ha fatto una bella partenza ed ha superato Button". Lo chief executive del team di Brackley spiega così il cambio di strategia per Button, partito anche lui per le tre soste: "Aveva meno benzina di Rubens e credevamo che restasse davanti e si costruisse un vantaggio. Quando questo non è successo li abbiamo dovuti separare. Comunque, era qualcosa su cui avevamo discusso prima della gara. Era già nei nostri piani ed alla fine è stata l'idea migliore".

Via | F1grandprix.it
Foto | F1fanatic.co.uk

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: