F1: Lotus, rinnovo della partnership con Renault

Non è stata annunciata la durata dell'accordo, ma si presume possa essere almeno per due o tre stagioni

F1 Testing in Bahrain - Day One

Mentre è in corso la seconda giornata di test ufficiali sulla pista di Sakhir in Bahrain, la Lotus ha annunciato il rinnovo della partnership con Renault per la fornitura dei motori, anche per il campionato 2014 ed oltre. Non viene, infatti, comunicato ufficialmente la durata di questo accordo, anche se si presume sia almeno per le prossime due o tre stagioni. La firma è arrivata in un momento molto significativo per la casa francese: la power unit Renault, infatti, è sotto accusa per i problemi avuti nei test di Jerez ed anche nella prima giornata di prove sul circuito asiatico.

Il matrimonio tra il team di base ad Enstone ed il marchio francese è di lunghissima durata, visto che il primo accordo risale addirittura al 1995, quando Renault fornì il V10 alla Benetton. Poi la scuderia cambiò più volte proprietà e nome, fino ad arrivare all’attuale Lotus, dal 2011, dopo l’acquisizione da parte di Gerard Lopez e della sua Genii Capital. Pur non essendoci l’accordo firmato (quello precedente scadeva nel 2013), team e fornitore avevano lavorato assieme per la stagione 2014: è francese la power unit per la Lotus E22.

Il rapporto tra Viry ed Enstone si è rafforzato negli anni - viene detto da Jean-Michael Jalinier, presidente di Renault Sport F1 - c’è stata grande collaborazione per la monoposto 2014, la più complessa per il cambio di regolamenti”. Grande soddisfazione mostrata anche da Matthew Carter, CEO della Lotus, la cui nuova monoposto ha debuttato proprio ieri a Sahkir: “E’ l’inizio di una nuova era in Formula 1 e noi siamo contenti di entrarci con Renault, per una collaborazione che andrà avanti oltre la stagione 2014”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail