F1 2014: Pirelli fa le scelte per i primi 4 Gran Premi

Chiusa la terza sessione di test prestagionali, andata in scena negli scorsi giorni in Bahrain, si sente sempre più vicina la pressione della prima tappa del Campionato del Mondo di Formula 1, ormai dietro l’angolo. Pirelli ha annunciato la scelta delle mescole.

Le informazioni raccolte nelle prove collettive hanno permesso a Pirelli di ponderare meglio la scelta delle mescole da usare nelle prime quattro gare della stagione agonistica 2014. Il ricco assortimento di condizioni ambientali vissuto dai team di Formula 1 si è rivelato fruttuoso in termini di dati, per confezionare le strategie migliori in vista delle sfide inaugurali.

Guardando la situazione emersa a Jerez de la Frontera e in Bahrain, si può dire che le gomme 2014 sono più consistenti e durevoli rispetto a quelle 2013, senza per questo compromettere le prestazioni. Le differenze di prestazioni tra le mescole emerse in Bahrain sono le seguenti: la supersoft è 0.7 secondi più veloce della soft, a sua volta più prestazionale di 1.3-1.5 secondi rispetto alla medium. Quest’ultima è 1.3-1.5 secondi al giro più veloce della hard. Tali differenze sono destinate a scendere man mano che i piloti aumenteranno la propria comprensione delle gomme durante la stagione.

Complessivamente, nell’arco dei test di preparazione al campionato, sono stati completati quest’anno 7099 giri e 36.974 chilometri. Personalmente credo che tali cifre in termini di percorrenza non siano straordinarie, specie alla luce delle grandi rivoluzioni regolamentari entrate in vigore quest’anno, ma forse mi sbaglio. A Pirelli sono comunque bastate per fare le sue scelte per i primi quattro Gran Premi del 2014. Eccole:

Australia
P Zero White Medium e P Zero Yellow Soft

Malesia
P Zero Orange Hard e P Zero White Medium

Bahrain
P Zero White Medium e P Zero Yellow Soft

Cina
P Zero White Medium e P Zero Yellow Soft

Queste scelte sono state fatte per rispondere al meglio alle caratteristiche di ogni circuito e per adattarsi alle nuovissime monoposto 2014, anche in considerazione dei dati raccolti nel corso dei tre test prestagionali.

Foto | Pirelli.com

  • shares
  • Mail