Ferrari, Montezemolo: “Nuove F1 progetti complicatissimi”

La prima tappa del Campionato del Mondo di Formula 1 si avvicina a passo spedito e i team tirano le somme dopo le sessioni di preparazione alla stagione agonistica 2014. Montezemolo dice la sua.

Luca Cordero di Montezemolo

Pochi giorni ci separano dal Gran Premio d’Australia, che darà il via al danze di questo Campionato del Mondo di Formula 1. La gara inaugurale avrà un valore molto importante, perché porterà al debutto le novità imposte dal nuovo regolamento tecnico del Circus, a partire dalle unità propulsive V6 sovralimentate da 1.6 litri.

Si profila un confronto ricco di incognite, perché la complessità degli aggiornamenti, uniti al poco tempo a disposizione per l’affinamento in pista dei nuovi pacchetti, produce una nebulosa in termini di tenuta dei mezzi.

Non vi è dubbio che qualche giorno in più di prove avrebbe fatto comodo alle squadre, costrette invece a fare i conti con molte incertezze, connesse ai tanti aggiornamenti che hanno modificato in modo radicale la geografia delle monoposto. Ci si interroga, in particolare, sull’affidabilità ancora precaria e poco consistente di gran parte della line-up.

Sul tema dice la sua anche Luca di Montezemolo: “Sarà interessante vedere quante vetture arriveranno alla fine della prima gara, in Australia. I bolidi di Formula 1 sono progetti complicatissimi, con moltissimi aspetti ancora da definire. Per quanto ci riguarda alcuni elementi sono stati sviluppati, altri invece hanno ancora bisogno di diverso lavoro per poter essere sfruttati al meglio”.

L’avvicinamento a questa stagione –dice il presidente della Ferrari- somiglia un po’ a un puzzle, con i pezzi da mettere progressivamente insieme. Mi pare che in termini di affidabilità il lavoro sia molto complicato per tutti. Si tratta di difficoltà comprensibili comunque perché la Formula 1 nel 2014 ha deciso di accettare una grossa sfida intraprendendo una via decisamente innovativa”. Come andrà a finire? Difficile dirlo, anche perché agli interrogativi classici posti dai test precampionato, quest’anno si aggiungono quelli legati alle radicali novità che hanno spezzato un discreto periodo di continuità dei regolamenti tecnici. Fra qualche settimana avremo le prime risposte.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail