Gp Australia F1 2014: Vettel “Non al meglio a Melbourne, ma per il titolo…”

Il campione del mondo è fiducioso per la stagione: "Due anni fa Alonso era ad un secondo e mezzo, poi..."

AUTO-PRIX-AUS-F1

Uno dei piloti più attesi per il primo appuntamento della stagione è sicuramente Sebastian Vettel: il quattro volte campione del mondo in carica ha vissuto un inverno molto complicato, con pochi chilometri di test ed una Red Bull apparsa notevolmente in ritardo, rispetto alle altre concorrenti. “La nostra pre-stagione non è stata ideale e, probabilmente, non siamo nella miglior posizione per questa gara - ha detto nella conferenza stampa della vigilia - ma penso sia una storia differente per quanto riguarda la corsa per il titolo”.

L’iridato è piuttosto fiducioso sulla capacità della scuderia di risolvere i problemi mostrati, nel corso dell’ultimo mese e mezzo, per essere nuovamente tra i grandi protagonisti per lottare fino alla fine per il campionato: “Sfortunatamente non sono problemi che si risolvono in una notte - ha proseguito - Ci piacerebbe, ma non è così”. Vettel conta anche sull’aiuto del compagno di squadra: “Dovremo farlo passo dopo passo, insieme a Daniel (Ricciardo, ndr), e cercare di dare i migliori feedback ai nostri ingegneri sul motore e monoposto, per poter crescere”.

Per questa gara in Australia, tuttavia, il tedesco non crede ad una Red Bull in grado di lottare per vincere: “L’obiettivo è finire la gara e farlo nella migliore posizione possibile, per poi risalire velocemente nel resto della stagione”. Tuttavia, Vettel ricorda un precedente di due anni fa, per dare forza alla sua fiducia: “Alonso era ad un secondo e mezzo dalla pole qua a Melbourne, poi è andato ad un passo dal batterci nella corsa per il titolo all’ultima gara”. Ed è per questo che non vuole fare alcun pronostico a lungo termine: “I favoriti? Per il weekend la Mercedes, per il titolo vedremo tra 3/4 gare”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail