GP Monaco, le prove libere viste dalla Ferrari

ferrari monaco

Quella di ieri è stata una prima giornata di prove senza problemi per la Scuderia Ferrari Marlboro. Le F60 di Kimi Raikkonen e Felipe Massa hanno completato in totale 73 giri ciascuna, piazzandosi nei primi dieci posti della classifica in entrambe le sessioni.

Dice Stefano Domenicali: "Abbiamo cominciato il fine settimana di Monaco con il piede giusto, vale a dire lavorando tanto e senza perdere tempo per problemi tecnici. Le prestazioni sono molto vicine quindi è difficile farsi un'idea dei rapporti di forza in campo, ma possiamo dire che siamo in una buona condizione. Come sempre le qualifiche saranno determinanti e, visto che il traffico qui può risultare una variabile decisiva, dovremo essere bravi a gestirle nella maniera migliore".

ferrari monaco
ferrari monaco
ferrari monaco
ferrari monaco

ferrari monaco
ferrari monaco
ferrari monaco

Felipe Massa vede così le performance di ieri: "Difficile dire se ci sia stato un miglioramento rispetto a Barcellona però siamo lì insieme agli altri e questo è già un buon segnale. Siamo andati bene sin dall'inizio della giornata, lavorando anche in funzione della gara. Per quanto abbiamo visto, la nostra macchina sembra essere veloce e costante nelle prestazioni. In passato non amavo particolarmente questo tracciato ma, negli ultimi tempi, la situazione è cambiata. L'anno scorso ho fatto la pole e oggi (ieri, ndr.) mi sono trovato subito a mio agio, lavorando su regolazioni della macchina mai utilizzate prima. Le gomme più morbide sono sicuramente più veloci ma, dopo una decina di giri, si inizia un po' a perdere il posteriore. Dobbiamo peraltro tener presente che le condizioni della pista cambiano molto, quindi i risultati vanno presi con le molle".

Simile il punto di vista di Kimi Raikkonen: "Abbiamo svolto il consueto programma della prima giornata di prove libere, incentrato sulla valutazione dei due tipi di gomme portati qui dalla Bridgestone e sulla ricerca del miglior assetto della vettura. Direi che il comportamento della macchina è abbastanza buono: ci sono ancora un paio di aree su cui possiamo migliorare ma sono soddisfatto di quanto abbiamo fatto oggi (ieri, ndr.). Guidare qui è sempre una sfida, anche se poi la gara della domenica può diventare un po' noiosa: i sorpassi sono praticamente impossibili e se si finisce dietro delle macchine più lente non c'è altro da fare che restare ad aspettare il pit-stop".

Più tecnica l'analisi di Chris Dyer: "E' sempre importante cominciare il weekend di Monaco senza problemi e siamo quindi contenti di esserci riusciti. Qui perdere del tempo nelle prove libere può costare più caro che altrove. Dal punto di vista dell'assetto, entrambi i piloti sono abbastanza soddisfatti del comportamento della F60, anche se ovviamente resta ancora del lavoro da fare. La scelta delle gomme in vista della gara è particolarmente interessante, considerato che i due tipi disponibili sono molto più vicini fra loro rispetto alle altre gare. Le qualifiche saranno decisive, come sempre in questo Gran Premio. Già di solito su questo tracciato i tempi sono molto ravvicinati e quest'anno lo sono ancora di più, visto il grande equilibrio fra le forze in campo. Sarà quindi ancora più importante prepararsi al meglio per tutte le fasi della qualifica".

Via | Press Ferrari
Foto | F1fanatic.co.uk

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: