Gp Australia F1 2014: Alonso “Troppi 35" da Rosberg, bene l’affidabilità”

I due piloti della Ferrari sono piuttosto perplessi, pur senza fare alcun dramma, dopo la prima prova del Mondiale 2014

Australian F1 Grand Prix - Practice

Da una parte la soddisfazione per aver portato due monoposto al traguardo, dall’altra la preoccupazione e la delusione per un distacco importante dal leader: questo è il post gara in casa Ferrari, dopo il Gp d’Australia 2014. “Abbiamo finito entrambi e, come squadra, ci rende fiduciosi - così Fernando Alonso commenta il quinto posto di Melbourne (quarto dopo la squalifica di Ricciardo) - Va bene dal punto di vista dell’affidabilità. Ho avuto un problemino al motore elettrico ad inizio gara, un po’ di caos per 10/15 giri, poi è andato tutto bene fino al traguardo”.

Se questo è il lato positivo, c’è quello negativo di una F14 T mai in lotta per le primissime posizioni e senza la possibilità di poter lottare per quel podio sperato: “I 35 secondi da Rosberg sono troppi, dobbiamo migliorare e crescere per la prossima gara - ha proseguito lo spagnolo - Dobbiamo vedere i dati e capire meglio, ma ho fiducia totale nella squadra e nei nostri ragazzi”. Se non altro, la classifica iridata vede un vantaggio su due possibili rivali, entrambi ritirati: “Abbiamo dieci punti in più di Hamilton e Vettel, questa è la parte positiva”.

Ancora più complicata la gara per Kimi Raikkonen. Il finlandese ha chiuso solamente in settima posizione ed ha vissuto una prova sempre nelle retrovie, nonostante una più che discreta partenza: “E’ stato un weekend difficile nel complesso - ha detto - Qualcuno mi ha colpito alla prima curva, ma è un po’ presto per parlare. Dobbiamo esaminare i dati”. Il n° 7 della rossa non si sbilancia, ma ovviamente non è soddisfatto di quanto avvenuto sulla pista di Melbourne: “Dovremo essere più avanti, dobbiamo migliorare”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail