F1, Mercedes: il volante della W05

Il volante delle nuove monoposto include uno schermo OLED. Il pilota può in tal modo valutare il regime e la velocità correnti, il consumo di carburante, i tempi sul giro ed informazioni sull’ERS.

2014_f1_steering_wheel

Le monoposto della stagione 2014 non cambiano solo nella tecnica e nell’estetica. I piloti dovranno infatti a abituarsi a volanti di nuova fattura, ancor più tecnologici e cervellotici, che li obbligano a vere e proprie acrobazie falangee quando va attivata una determinata funzione. Si veda ad esempio il volante – definirlo in tal modo è comunque riduttivo – che Lewis Hamilton e Nico Rosberg devono impugnare quando guidano la Mercedes W05.

Ospita dodici bottoni, tre manettini e quattro ghiere, con le quali gestire pressoché tutti i parametri d’interesse. E’ inoltre presente uno schermo OLED configurabile, dalla risoluzione non altissima (solo 480x272 pixel) ma sviluppato per restituire un centinaio di schermate differenti: il pilota può in tal modo valutare il regime e la velocità correnti, il consumo di carburante, i tempi sul giro ed informazioni sull’ERS. E’ inoltre possibile intervenire sulla luminosità, così da adattare il display alle varie condizioni di luce.

Lo schermo può misurare fino ad un massimo di 13x8.1x2.2 centimetri e trova posto anche sulla scocca, opzione scelta ad esempio da Red Bull (che rimane così fedele al volante dal taglio a farfalla). Restano ovviamente i LED di cambiata, utili al pilota per valutare l’esatto momento in cui salire di marcia.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail