Christian Merli prende le misure all'Osella PA 2000 Honda

Si avvicina l’appuntamento con la cronoscalata Col Saint Pierre, in Francia. Christian Merli si prepara ad affrontare l’impegno.

merli_su_osella

Pochi giorni ci separano dalla tappa d’apertura del Campionato Europeo della Montagna 2014, dove Christian Merli vuole raccogliere un risultato luminoso.

Ad aprire le danze della stagione continentale sarà la 54ª edizione della cronoscalata Col Saint Pierre in Francia. Sul tracciato di cinque chilometri teatro del confronto agonistico, nella giornata di sabato andranno in scena due manche di prove ufficiali, mentre domenica si effettueranno tre passaggi di gara, con la possibilità di scartare il peggior risultato.

Nella circostanza Merli farà il suo esordio con la versione 2014 dell’Osella PA 2000, frutto di uno step evolutivo che dovrebbe migliorarne il profilo prestazionale. Per affinare il feeling con la nuova vettura, il pilota trentino ha sostenuto nelle scorse ore una sessione di test al Master Drivers organizzato dalla Team Racing Gubbio.

Questo il resoconto del diretto interessato, pubblicato sul sito di Aci Sport Italia: “Sono contentissimo di come sono andate le cose. Il test è servito soprattutto per prendere in mano l'auto e togliere un po' di ruggine invernale. Abbiamo lavorato principalmente su assetto e aerodinamica ed abbiamo provato un treno di gomme Avon”.

La biposto –prosegue Merli- funziona bene. Adesso, strada facendo, capiremo il livello che abbiamo raggiunto. Vediamo se le modifiche nuove daranno dei vantaggi. A primo impatto sembra di sì, sono molto contento. Poi sarà il cronometro in gara che ci dirà se abbiamo ragione”.

FAGGIOLI PASSA ALLA NORMA NELLA STAGIONE ALLE PORTE

Ricordiamo che quest’anno, invece, il rivale Simone Faggioli (nove volte campione italiano e sei volte campione europeo della montagna) lascia l’Osella, con cui ha corso dal 1998, per iniziare un nuova avventura agonistica con la biposto sport transalpina Norma M20FC spinta da un propulsore tre litri Zytek. Ai due grandi assi italiani delle salite facciamo i nostri migliori auguri.

Foto | Acisportitalia.it

  • shares
  • Mail