F1: Raikkonen "Serve tempo, la Ferrari non è stupida"

Come il compagno di squadra Alonso, il finlandese si mostra fiducioso per il prosieguo della stagione: "Miglioreremo"

F1 Grand Prix of Bahrain - Qualifying

Il momento in casa Ferrari è difficile: dopo le deludenti tre gare d’apertura della stagione 2014, c’è stato ieri questo intoppo nei test in Bahrain, non permettendo a Fernando Alonso di completare il programma di sviluppo previsto per la F14 T. I tifosi stanno mugugnando, temendo di vivere un’altra stagione nel vano inseguimento della scuderia leader (ieri la Red Bull, ora la Mercedes), ma i piloti di Maranello continuano ad essere fiduciosi, sulle possibilità di avere una monoposto molto presto competitiva ai massimi livelli.

IL GP DEL BAHRAIN: DOMINIO MERCEDES

Dopo le parole di cauto ottimismo di Alonso, ora tocca a Kimi Raikkonen proferire un po’ di fiducia nel futuro della stagione: “Il circuito del Bahrain era il più difficile per noi – replicando ad Autosport quanto detto dallo spagnolo – ora arriveranno nuovi aggiornamenti e miglioreremo”. Il finlandese non ha avuto grande feeling con la nuova monoposto ed ha ottenuto il settimo posto nel debutto in Australia come miglior risultato, in questo avvio di Mondiale 2014: “Sappiamo cosa dobbiamo fare, ma serve tempo”.

L’ex pilota della Lotus è, in particolare, fiducioso sul lavoro dei tecnici, che stanno cercando le soluzioni alla mancata competitività della rossa: “Stanno spingendo al 100%. Non siamo persone stupide e sono sicuro saremo più forti nella prossima gara”. Quel Gp di Cina chiamato anche dal compagno di squadra Alonso, come possibile svolta della stagione, provando almeno a salire su un podio ancora mancante. La gara di disputerà a Pasqua, sperando sia davvero una domenica di resurrezione anche per la Ferrari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail