GP Gran Bretagna: vince Vettel, doppietta Red Bull

gp vettel

La Red Bull conquista sul tracciato di Silverstone una stupenda doppietta, con Sebastian Vettel davanti al compagno di squadra Mark Webber. Per il giovane tedesco è il secondo successo stagionale, il terzo della carriera. Quando mancano due settimane al 22° compleanno del pilota di Heppenheim, le sue chances iridate riprendono quota, grazie ai sette punti rosicati al leader della classifica Jenson Button, giunto al sesto posto.

In una prova segnata dal ritmo delle monoposto austriache, apparse imprendibili per tutti, il terzo posto è andato alla Brawn di Rubens Barrichello. Dietro di lui il connazionale Felipe Massa, con una Ferrari in ripresa sulla vigilia, seguito da Nico Rosberg e dal già citato Button. Settima piazza per Jarno Trulli, che ha fatto meglio di Kimi Raikkonen, Timo Glock e Giancarlo Fisichella, ultimo della top ten. Il romano ha svolto una buona gara.

gp vettel
gp vettel
gp vettel
gp vettel

Ma andiamo alla cronaca della sfida. Quando si spengono le luci rosse del semaforo Barrichello affianca Vettel, che difende e conserva la sua posizione. Scatta benissimo la Ferrari di Raikkonen, subito in quinta piazza grazie all'apporto del Kers. Anche Massa parte con grinta, guadagnando l'ottavo posto.

Il capofila trova presto un buon ritmo, che gli fa accumulare vantaggio sugli inseguitori. La sua Red Bull, dopo pochi passaggi, mette le ali, con una progressione costante nei tempi, pur essendo più pesante della Brawn alle spalle. Al settimo giro il suo vantaggio su Barrichello sfiora gli otto secondi. E' ormai chiaro che la pista britannica è la cornice ideale per la monoposto austriaca, che naviga su un altro pianeta, grazie alle nuove soluzioni aerodinamiche e al passo lungo, utile nei curvoni veloci.

Nelle posizioni a seguire si registra la perdita dell'ottavo posto di Massa che, a pochi minuti dal via, finisce largo e lascia la porta aperta a Button. L'inglese cerca un'improbabile rimonta, vista la difficoltà nei sorpassi. Al terzo posto c'è Webber, con l'altra Red Bull. Raikkonen è imbottigliato fra le due Williams, mentre dietro si offre al godimento del pubblico una bellissima lotta fra Lewis Hamilton e Fernando Alonso, che si passano a ripetizione. Al 15° giro Nakajima inaugura la prima tornata di pit stop.

Dopo di lui tocca a Raikkonen, Trulli e Button. Webber, alla prima sosta, imbarca molto carburante, ma riesce a tornare in pista davanti a Barrichello. Poco oltre la metà gara in testa non cambia niente, ma nelle retrovie c'è un certo fervore. Massa, che era partito molto carico, recupera terreno. Dopo la sosta ai box, torna in pista al quinto posto, alle spalle di Nico Rosberg. Poi guadagna la quarta posizione, che manterrà fino alla bandiera a scacchi.

Una prova incoraggiante per lui, ma niente a che vedere con la performance di Sebastian Vettel, che ha dominato e vinto la gara, con la stessa schiacciante superiorità dimostrata nelle qualifiche di ieri. A lui va pure il giro più veloce, per sigillare il primo Hat Trick della sua carriera. Se il tedesco è stato il re della giornata, la Red Bull è stata la regina, come dimostra il secondo posto di Mark Webber.

Barrichello ha difeso come ha potuto la bandiera della Brawn GP, nel week-end più travagliato dell'anno. Dopo la prova odierna il vantaggio in classifica si riduce, tanto sul fronte costruttori che in quello piloti. Adesso il mondiale sembra più aperto e Vettel non vuole rinunciare a giocarsi le carte. Il prossimo match è atteso al Nurbrurgring, fra tre settimane.

GP Gran Bretagna, ordine d'arrivo:

01. Vettel Red Bull-Renault (B) 1h22:49.328
02. Webber Red Bull-Renault (B) + 15.188
03. Barrichello Brawn GP-Mercedes (B) + 41.175
04. Massa Ferrari (B) + 45.043
05. Rosberg Williams-Toyota (B) + 45.915
06. Button Brawn GP-Mercedes (B) + 46.285
07. Trulli Toyota (B) + 1:08.307
08. Raikkonen Ferrari (B) + 1:09.622
09. Glock Toyota (B) + 1:09.823
10. Fisichella Force India-Mercedes (B) + 1:11.522
11. Nakajima Williams-Toyota (B) + 1:14.023
12. Piquet Renault (B) + 1 giro
13. Kubica BMW Sauber (B) + 1 giro
14. Alonso Renault (B) + 1 giro
15. Heidfeld BMW Sauber (B) + 1 giro
16. Hamilton McLaren-Mercedes (B) + 1 giro
17. Sutil Force India-Mercedes (B) + 1 giro
18. Buemi Toro Rosso-Ferrari (B) + 1 giro

Classifica piloti:

01. Jenson Button (Brawn GP) 64
02. Rubens Barrichello (Brawn GP) 41
03. Sebastian Vettel (Red Bull) 39
04. Mark Webber (Red Bull) 35.5
05. Jarno Trulli (Toyota) 21.5
06. Felipe Massa (Ferrari) 16
07. Nico Rosberg (Williams) 15.5
08. Timo Glock (Toyota) 13
09. Fernando Alonso (Renault) 11
10. Kimi Raikkonen (Ferrari) 10
11. Lewis Hamilton (McLaren) 9
12. Nick Heidfeld (BMW-Sauber) 6
13. Heikki Kovalainen (McLaren) 4
14. Sebastien Buemi (Toro Rosso) 3
15. Robert Kubica (BMW-Sauber) 2
16. Sebastien Bourdais (Toro Rosso) 2
17. Adrian Sutil (Force India) 0
18. Giancarlo Fisichella (Force India) 0
19. Kazuki Nakajima (Williams) 0
20. Nelsinho Piquet Jr (Renault) 0

Classifica costruttori:

01. Brawn GP 105
02. Red Bull 74.5
03. Toyota 34.5
04. Ferrari 26
05. Williams 15.5
06. McLaren 13
07. Renault 11
08. BMW-Sauber 8
09. Toro Rosso 5
10. Force India 0

Via | F1grandprix.it
Foto | F1fanatic.co.uk

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: