GP Cina F1 2014: lo stato di forma di Red Bull e Ricciardo

La Red Bull ha chiuso al quarto e quinto posto il Gran Premio di Cina di Formula 1, quarta tappa del campionato del mondo 2014. Poca roba, per un team che ha dominato le ultime stagioni.

F1 Grand Prix of Bahrain - Race

Anche se non si può parlare di situazione disastrosa, è chiaro che la Red Bull ha deluso le aspettative nelle prime quattro gare dell’anno. Il suo posto è stato preso dalla Mercedes, dominatrice in lungo e in largo di questa fase di stagione.

A Milton Keynes devono dare fondo alle loro energie per cercare di risalire la china, portandosi a un livello congruo alla storia recente del team.

GP CINA F1 2014: LA CRONACA COMPLETA DEL WEEKEND DI SHANGHAI

Sulla pista di Shanghai le “lattine volanti” hanno chiuso al quarto e quinto posto, con Daniel Ricciardo davanti a Sebastian Vettel. Il tedesco sta attraversando un periodo buio, dopo il poker iridato. Forse non si sente ancora completamente a suo agio con la RB10.

Diverso lo stato di forma del compagno di squadra australiano, che raccoglie risultati luminosi, compatibilmente con lo stato di forma della monoposto. Se la Red Bull dovesse crescere, per lui si potrebbero profilare interessanti opportunità.

In attesa di capire che piega prenderà la situazione, Ricciardo si gode la gioia del momento. Ecco le sue parole al termine della sfida della Grande Muraglia, riprese dal sito di Eurosport: “Potevo andare meglio, il podio era vicino ma non sono riuscito ad arrivarci. Peccato, perché con qualche giro in più avrei potuto rimontare. Ci riproverò a Barcellona. Non mi aspetto di arrivare sempre davanti a Vettel, ma sono contento di quello che faccio. Adesso mangerò solo mezzo uovo di Pasqua, se fossi andato sul podio ne avrei mangiato uno intero”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail