F1 2014, Mercedes: "Non vogliamo vincere tutte le gare"

L’avvio di questo campionato del mondo di Formula 1 è stato molto felice per la Mercedes, che ha incassato quattro successi in altrettante gare andate in scena nel primo scorcio del 2014. Quanto durerà il dominio?

Monaco F1 Grand Prix - Race

In casa Mercedes non si può che gioire per l’esito fruttuoso dei primi quattro appuntamenti del calendario agonistico 2014, dove le “frecce d'argento” hanno messo all’incasso uno strepitoso poker, palesando in pista una netta supremazia sui rivali, costretti ad assistere a distanza alla marcia vincente delle monoposto tedesche.

Ci si interroga sulla capacità degli altri di recuperare terreno nei confronti dei bolidi della “stella”, che al momento sembrano imbattibili. Qualcuno potrebbe ipotizzare la gloria in ognuna delle sfide rimanenti, ma in Formula 1 gli scenari possono cambiare in fretta, quindi sbilanciarci a lungo termine non è l’attività più saggia sul piano della logica.

Del resto, anche in Mercedes sono convinti che gli avversari, prima o poi, si avvicineranno, rendendo più animato lo scenario. Sembra strano, però, che Niki Lauda punti a non vincere tutte le 19 gare del calendario sportivo.

GP CINA F1 2014: LA CRONACA COMPLETA DEL WEEKEND DI SHANGHAI

L’ex campione austriaco, oggi chairman della scuderia di riferimento in pista, dice che sarebbe un male per il Circus un dominio totale delle “frecce d’argento”, anche se Ferrari e McLaren si sono avvicinate in passato all’en-plein di vittorie: una cosa che Lauda vive come qualcosa di controproducente per la categoria. Ecco le sue parole sulle pagine di Blick, riprese da F1 Times: “Non vogliamo vincere tutte le gare, non sarebbe un bene per il mondo dei Gran Premi”. Questo non significa che voglia il dominio degli altri.

L’asso austriaco si aspetta dei progressi dei rivali, che porteranno le altre monoposto a recuperare lo svantaggio: “Quello che stiamo vivendo ora è il raccolto di molti mesi di duro lavoro, in particolare nella zona del motore turbo, ma in futuro i nostri avversari saranno sempre più forti, recuperando terreno in modo più o meno marcato”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail