Gp Spagna F1 2014: Vettel "Fondamentali le qualifiche"

Il tedesco spera nella svolta a Barcellona: "Non ci sono molte possibilità di sorpasso, decisive anche le gomme"

F1 Grand Prix of China

Dopo tre settimane di stop, la Formula 1 è pronta a tornare in pista e lo farà per la prima volta in Europa. Domenica prossima è in programma il Gp di Spagna, a Barcellona, una gara sempre molto attesa per verificare come il lavoro svolto dai vari team e gli aggiornamenti alle monoposto potranno avere effetti sui rapporti di forza in pista. Si riparte da una Mercedes nettamente davanti a tutti, con Red Bull e Ferrari come principali inseguitrici, seppur ancora molto staccate rispetto alla scuderia tedesca.

UN NUOVO TELAIO PER VETTEL

All’inseguimento c’è anche Sebastian Vettel: dopo aver dominato le ultime quattro stagioni, il tedesco si trova in una situazione diversa dal passato, come dimostrano i 43 punti già di ritardo dal leader del mondiale Nico Rosberg. Ora spera nell’arrivo della svolta, per poter restare in corsa per conquistare il titolo: “Si torna in Europa ed è un po’ come tornare a casa – ha spiegato il quattro volte campione del mondo – Il circuito di Catalunya è molto vario tra curve a 180 gradi, cambi di pendenza e curve veloci”.

La pista di Barcellona ha visto solo una volta il campione in carica tagliare il traguardo davanti a tutti, anche se può apparire piuttosto favorevole alla Red Bull: “Non ci sono molte possibilità di sorpasso – ha spiegato – sarà fondamentale ottenere una buona posizione in qualifica”. E, al sabato, il team anglo-austriaco è stato quello più vicino alle Mercedes, riuscendo anche a piazzare una vettura in prima fila in più di un’occasione. L’altro aspetto decisivo saranno gli pneumatici: “E’ un tracciato molto impegnativo per le molte curve veloci, probabili molti pit-stop”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail