E’ morto Jack Brabham, la Formula 1 è in lutto

Il leggendario pilota australiano ha conquistato tre titoli mondiali e 14 vittorie nel corso della sua carriera

Australian F1 Grand Prix - Race

La settimana inizia con un lutto in Formula 1 e nel mondo dei motori: è morto Jack Brabham. Ex pilota e costruttore, l’australiano è deceduto questa notte, dopo una lunga battaglia contro una malattia al fegato. “E’ un giorno molto triste per tutti noi – sono le parole di uno dei suoi tre figli, David - E’ morto serenamente ed ha avuto una vita incredibile, realizzando più sogni di chiunque altro”. Il leggendario pilota ha avuto una carriera piena di successi, vincendo tre titoli mondiali (1959, 1960 e 1966).

LA FOTOGALLERY DELLA CARRIERA DI JACK BRABHAM

E’ entrato nella storia della Formula 1, diventando il primo ed unico pilota della storia a conquistare la corona iridata con una monoposto costruita da se stesso: nel 1966 vinse quattro gare, salì un’altra volta sul podio e diventò campione del mondo, precedendo il ferrarista Surtees. La sua carriera al volante nel circus, con Cooper, Lotus e, appunto, Brabham, è durata ben 15 anni, totalizzando 14 vittorie, 31 podi e 13 pole position. Si è ritirato nel 1970, ma la sua scuderia è rimasta nel circus fino al 1992.

L’ultima sua vittoria è arrivata in Sud Africa nell’anno del ritiro, con Ron Dennis come suo capo meccanico. E proprio l’attuale amministratore delegato della McLaren, che lo conosceva molto bene, lo ricorda così: “La parola leggenda viene spesso usata per descrivere gli sportivi di successo e spesso usata in maniera esagerata – ha detto – Nel caso di Sir Jack Brabham è del tutto giustificata. E’ stato l’unico a vincere un mondiale con un’auto che portava il suo nome, un risultato unico che non verrà sicuramente mai eguagliato”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail