Fia GT1 Oschersleben. Un magico Davies porta alla doppietta Maserati

Maserati MC12 Vitaphone


Al terzo appuntamento del campionato Fia GT le Maserati della Vitaphone non sbagliano una mossa e fanno doppietta con Bartels-Bertolini in testa, seguiti da Davies-Biagi con la seconda MC12nel circuito di casa di Oschersleben. Mentre la Maserati di Bartels-Bertolini non abbandona mai la prima piazza è soprattutto Davies che si lancia in una grande gara di recupero partendo dalla 14^ posizione assegnatagli per scontare la penalizzazione inflitta a Brno. In un giro 7 posizioni recuperate che lo portano a combattere direttamente con le Aston Martin di Pescatori-Ramos e Gollin-Babini di cui si sbarazza al quarto e al sesto giro. All'ottavo giro è il turno di Wendlinger e Peter ancora con una Aston Martin ed arriva a portata di mano anche la Corvette di Longin-Kumpen-Hezemans che è costretta al ritiro, poi ancora un sorpasso alla Saleen di Bert-Janis che conclude la prima ora di gara con la conquista della terza posizione. Il secondo terzo di gara non lascia spazio ad imprese e così piccoli scambi di posizione come per la solita MC12 con la Saleen Zakspeed unica all'altezza della competizione insieme alla DBR9 della Phoenix Racing, e tanti doppiaggi portano fino alla seconda sosta che mette fine alla gara assegnando definitivamente la seconda piazza alla Maserati di Davies di nuovo al volante mentre in testa si conferma la gemella condotta anche nel finale da Bartels.
Una gran gara di Davies, con l'enorme aiuto di un'impeccabile Maserati e con il contributo spettacolare degli altri partecipanti, rimane incredibile come questo progetto sia stato pensato fuori dai principali regolamenti tecnici, vedere duelli del genere a LeMans avrebbe avuto tutto un altro valore, ma sarà la prossima 24 Ore di Spa a concedere un più ampio respiro a questo campionato.
Ulteriori dettagli sulla cronaca e le classifiche del campionato su Racingworld, le dichiarazioni dei protagonisti sul sito della MaseratiCorse.


FIA GT Oschersleben


FIA GT Oschersleben


In GT2 lo squadrone Ferrari mette paura, con un trenino che difficilmente lascia il passo alle cavalline si Stoccarda, a conquistare la Germania è l'accoppiata Kinch-Kirkaldy con la F430 della Scuderia Ecosse, dopo una dura battaglia con Salo-Aguas sulla Ferrari della AF Corse e Mullen-Niarchos impediti anche da una frizione inesistente. La coppia Riccitelli-Collard è la protagonista tra le Porsche, quella che si inserisce nella coda del trenino Ferrari per conquistare un punticino aggiuntivo che consente di mantenere la guida nella classifica piloti grazie ai precedenti due secondi posti.

F430 Kinch-Kirkaldy

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: