WTCC a Curitiba, gara 1 & 2



Prima vittoria stagionale per Genè sul circuito brasiliano di Curitiba, la vittoria sfuma invece per il pilota di casa Farfus che partiva dalla pole. Il brasiliano scatta bene alla partenza così come Genè, ma il debuttante Molo intraversa la vettura in mezzo alla pista provocando l’uscita della safety car. Alla ripartenza Farfus si avvia ancora bene e mantiene la prima posizione per metà gara, ma poi le Seat si fanno minacciose e sia Genè che Tertig hanno la meglio su Farfus e la gara terminerà con le due Seat davanti all’Alfa. Priaulx quadagna l’ottavo posto e con esso la partenza in pole per gara due, la classifica indipendenti viene vinta da Ryan Sharp su Honda, mentre Zanardi dalla 26^ posizione si porta fino alla decima.

Gara 2

In gara 2 Priaulx conquista la sua quarta affermazione stagionale, partendo dalla pole e conducendo tutta la gara, che vede due uscite della SC e una bandiera rossa che ferma la gara ad un giro dalla fine. La prima SC è stata provocata da una uscita di Luca Rangoni, al restart si scatena una lotta per il nono posto tra Yvan Muller e Alain Menu, al nono giro un grande Zanardi in rimonta supera Thompson e guadagna la terza piazza. Sempre al nono giro ancora un incidente questa volta a Emmet O’Brien porta in pista nuovamente la SC che rimane per tre giri, ma appena si riparte ancora un incidente a Menu costringe questa volta ad esporre bandiera rossa. La classifica viene stilata al penultimo giro e dietro Priaulx vede Morbidelli e Zanardi, per gli indipendenti questa volta è Coronel a spuntarla su Sharp.

Di seguito l’ordine di arrivo dei primi 10 di gara 1 e 2

Gara 1

1 - Jordi Gené (Seat Leon) - Seat - 16 giri in 26'02"194

2 - Peter Terting (Seat Leon) - Seat - a 1"675

3 - Augusto Farfus (Alfa 156) - N Technology - a 2"986

4 - Gabriele Tarquini (Seat Leon) - Seat - a 3"706

5 - James Thompson (Seat Leon) - Seat - a 4"338

6 - Rickard Rydell (Seat Leon) - Seat - a 5"133

7 - Gianni Morbidelli (Alfa 156) - N Technology - a 5"780

8 - Andy Priaulx (Bmw 320si) - RBM - a 6"407

9 - Jorg Muller (Bmw 320si) - Schnitzer - a 6"876

10 - Alex Zanardi (Bmw 320si) - Ravaglia - a 8"718

Gara 2

1 - Andy Priaulx (Bmw 320si) - RBM - 14 giri in 25'42"910

2 - Gianni Morbidelli (Alfa 156) - N Technology - a 0"794

3 - Alex Zanardi (Bmw 320si) - Ravaglia - a 1"022

4 - James Thompson (Seat Leon) - Seat - a 2"276

5 - Gabriele Tarquini (Seat Leon) - Seat - a 3"041

6 - Peter Terting (Seat Leon) - Seat - a 3"254

7 - Jorg Muller (Bmw 320si) - Schnitzer - a 3"994

8 - Robert Huff (Chevrolet Lacetti) - Chevrolet - a 4"762

9 - Salvatore Tavano (Alfa 156) - N Technology - a 5"585

10 - Alain Menu (Chevrolet Lacetti) - Chevrolet - a 6"308

La classifica del Campionato

1.Priaulx punti 44

2.Thompson 41

3.Tarquini 40

4.Rydell 34

5.Y.Muller 33

6.D.Muller e Terting 32
7.J.Muller 30

8.Farfus 28

9.Gené 24

Foto del titolo:Andy Priaulx vincitore in gara 2
  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: