L'ibrido scende in pista per una nuova 24 Ore

Lexus GS450h


Il diesel non fa a tempo ad espugnare LeMans che già la minaccia di nuove propulsioni ancora più futuribili si staglia all'orizzonte. E' in estremo oriente, nell'isola di Okkaido che verrà ospitata la tredicesima edizione della 24 Ore di Tokachi. A fare notizia sarà la partecipazione della Lexus GS450h, la lussuosa ibrida del gruppo Toyota rivista in molti aspetti per poter affrontare la gara di durata che prenderà il via il prossimo 15 Luglio, unico evento di questo genere nella terra del Sol levante, e su cui troveranno posto Andrè Couto e Saga Hiroshi.
Sarà proprio la Toyota a supportare la Sigma Automotive Racing Division, scuderia impegnata anche nel Super GT proprio con le Toyota. La GS450h parteciperà nella categoria Produzione (P1) ed Eco, e sarà mossa dal motore termico da 296 CV e dal motore elettrico da 200Cv per un erogazione complessiva di 345 CV che dovranno portare a spasso i 1550kg della berlinona da corsa. Gli interventi hanno rivisto ovviamente tutto il sistema di sicurezza (Rollbar, impianto di estinzione e serbatoio), oltre alle parti meccaniche come i freni, il differenziale a scorrimento limitato e le sospensioni.
Sembra proprio che le novità tecnologiche vengano tutte dalle gare di durata e che altre competizioni siano sempre eccessivamente conservatrici e restie a cambiamenti epocali, vedremo i risultati che riusciranno a scaturire, anche se le avversarie più dirette saranno le Porsche e tutte le sportive oltre i 3.5 litri.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: