Fia, proseguono gli approfondimenti sulla Renault

fia

L'inchiesta della Fia sul team Renault potrebbe aprirsi a nuovi fronti se, come pare, la federazione ha allargato il campo d'indagine oltre il caso dell'incidente di Nelson Piquet Junior nel Gran Premio di Singapore 2008, sul quale aleggia il sospetto di essere un atto pilotato, per aiutare Fernando Alonso a vincere.

Una fonte interna alla Fia avrebbe detto che sul piatto degli investigatori ci sono anche altre questioni, non meglio precisate. Su queste si starebbero cercando i riscontri. Il lavoro ispettivo sarebbe iniziato a Spa-Francorchamps, con alcune domande a Pat Symonds e allo stesso Alonso. Entrambi avrebbero smentito le ipotesi contestate. Anche da Flavio Briatore sarebbe arrivata una bocciatura delle indiscrezioni.

Gli "inquirenti", per avere un quadro completo della situazione, hanno acquisito le registrazioni audio della gara contestata. Tutto ha preso le mosse in seguito al licenziamento di Nelsinho, che ha sparato a zero contro la sua ex scuderia. Il pilota brasiliano, che nelle comunicazioni radio aveva inizialmente ammesso il suo errore, adesso fornisce una chiave di lettura diversa dell'accaduto, spingendo la Fia a verificare come si sono svolte effettivamente le cose.

A questo punto la Renault teme un forte danno di immagine, che va ad aggiungersi al rischio di perdere quote di mercato in Brasile, dopo lo scioglimento del rapporto con lo stesso Piquet. Bernie Ecclestone paventa l'abbandono del Circus da parte della Régie: "A causa di questa storia la casa francese potrebbe decidere di lasciare il circus, ma spero non si debba arrivare fino a questo punto. Briatore insiste nel dire di non sapere nulla della vicenda su cui la Federazione sta indagando, ma penso che si arrabbierebbe molto se dovesse venire a sapere che è tutto vero".

Via | Independent.co.uk Eurosport.com

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: