Ecclestone paga 100 milioni ed il tribunale archivia il caso

Ecclestone deve corrispondere entro una settimana 100 milioni di dollari (74,5 milioni di euro) per chiudere il procedimento. Big Bernie dovrà poi pagare 25 milioni di euro alla banca, considerata parte lesa della vicenda.

2014_bernie_ecclestone

Il giudice del tribunale di Monaco ha deciso di archiviare il processo nel quale era imputato Bernie Ecclestone, accusato di aver pagato una tangente con la quale avrebbe convinto Gerhard Gribkowsky a cedere le partecipazioni nel circus dall'istituto di cui era presidente (Bayern LB) ad un fondo d’investimento vicino allo stesso manager inglese. Ecclestone rischiava fino a 10 anni di carcere.

Poche ore fa il giudice Peter Noll ha approvato la richiesta di archiviazione, dopo aver chiesto ad Ecclestone se abbia i mezzi per recuperare la cifra pattuita entro una settimana. La risposta? ‘Yes’. L’84enne ex pilota dovrà quindi versare 100 milioni di dollari (74.5 milioni di euro), a cui si aggiungeranno i 25 milioni di euro che spettano alla banca Bayern LB.

Il procuratore Christian Weiss – come riporta La Gazzetta dello Sport – ha spiegato ai cronisti che la decisione del giudice è giustificata dall’età avanzata dell'imputato, dalla lunga durata del processo in corso e da altre circostanze attenuanti. Sven Thomas, legate di Ecclestone, ha spiegato che ‘non si tratta di un affare. Non ha niente a che vedere con l'acquisto della libertà’.

Ecclestone pagherà 100 milioni di dollari per chiudere il processo a suo carico?

2014_bernie_ecclestone_processo Bernie Ecclestone

e la procura di Monaco avrebbero raggiunto un accordo per archiviare il processo che vede sul banco degli imputati proprio il manager inglese, accusato di corruzione in merito alla maxi-tangente da 44 milioni di euro che avrebbe pagato a Gerhard Gribkowsky.

Approfondisci: tutti gli sviluppi della vicenda

La Sueddeutsche Zeitung rivela infatti che il patron della Formula 1 sarebbe intenzionato ad accettare il concordato sulla base di una multa pari a 100 milioni di dollari (75 milioni di euro), inferiore rispetto ai 100 milioni di euro inizialmente pattuiti. La Gazzetta dello Sport precisa che la multa sarebbe la più elevata mai pagata in Germania per evitare un giudizio. Ecclestone potrà quindi mantenere il timone della sua creatura, evitando così un processo che avrebbe potuto concludersi con una pena detentiva lunga fino a 10 anni.

Il quotidiano tedesco conferma la propria indiscrezione scrivendo che i testimoni già chiamati per le sedute processuali avrebbero già ricevuta una lettera di disdetta, mentre l’accordo verrà reso ufficiale sono quando il Presidente della Corte (Peter Noll) fornirà il proprio via libera, che la Sueddeutsche Zeitung reputa una semplice formalità.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO