F1, Paul di Resta vuole tornare nel Circus

Paul di Resta si rifiuta di credere che nel suo futuro non possa esserci spazio per un rientro nel Circus.

F1 Grand Prix of Great Britain

Lo scorso anno è stato lasciato fuori dalla Formula 1, per tornare a correre nel DTM al volante di una Mercedes del team Mücke Motorsport, ma il cuore di Paul di Resta batte sempre per l’universo dorato dei Gran Premi.

Il pilota britannico spera di rientrare nel Circus, anche se la cosa non sembra proprio facile. Ecco le sue parole sul quotidiano scozzese Herald, parzialmente riprese dal sito di Planet F1: “Ho amato ed apprezzato la Formula 1, in ogni sfumatura. Lì c’è la crème de la crème, quindi è ovvio che sia deluso di non essere nel giro quest’anno. Sono fiducioso e credo di essere ancora abbastanza giovane per meritare un'altra opportunità. Io sto facendo del mio meglio perché ciò accada”.

Gp Ungheria F1 2014: le foto più belle della gara

Paul di Resta è nato ad Uphall, il 16 aprile 1986. Nel 2013, insieme ad Adrian Sutil, ha difeso i colori della Force India. La sua carriera, come quella di molti colleghi, prende le mosse nell’universo del karting. Risale al 2002 lo sbarco nella British Formula Renault, che dopo altri passaggi, gli apre le porte della Formula 3, dove fa il suo ingresso nel 2005. L’anno dopo vince il titolo della categoria, facendo meglio del compagno di squadra tedesco, che ha un nome destinato a brillare nell’universo dorato del Circus: Sebastian Vettel.

Nel 2007 avviene l’ingresso nel competitivo mondo del Deutsche Tourenwagen Masters (DTM), al volante di una Mercedes. Con lo stesso marchio giunge secondo nella classifica piloti della stagione successiva, mettendo all’incasso due affermazioni in gara. Dopo il terzo posto del 2009, guadagna il titolo della specialità nell’anno successivo, sempre in difesa dei colori della “stella”. Nello stesso anno gode della possibilità di provare in pista una McLaren, team legato motoristicamente alla casa di Stoccarda.

Sempre nel 2010 diventa collaudatore della Force India, dove guadagna presto un posto da titolare, in coppia con Adrian Sutil. Durante la stagione 2011 mette all’incasso un discreto bottino di punti, raccogliendo il tredicesimo posto finale in classifica conduttori. Buono il suo passo anche nel 2012, quando nel team indiano si confronta con il talentuoso tedesco Nico Hulkenberg, finito davanti a lui a fine anno. Anche nel 2013 difende la bandiera della squadra di Vijay Mallya, insieme al rientrante Sutil, ma a fine stagione è a piedi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail