Niki Lauda: il 25 agosto 1985 la sua ultima vittoria in Formula 1

Il 25 agosto 1985 Lauda si aggiudicò l'ultimo GP in Formula 1. Noi lo ricordiamo così.

last_niki_lauda_gp

Sarà compito dei fan ricordargli l’anniversario e rendergli i dovuti meriti, ché Niki Lauda in questi giorni avrà altro a cui pensare. Dubitiamo infatti che si ricordi del 25 agosto 1985, quando a Zandvoort (Paesi Bassi) vinse l’ultimo Gran Premio della sua straordinaria carriera in Formula 1. Il pilota austriaco compì in quell’occasione un vero e proprio miracolo sportivo: scattò dalla decima posizione e superò uno dopo l’altro avversari del calibro di Nelson Piquet, Keke Rosberg, Alain Prost, Ayrton Senna e Nigel Mansell, tutti partiti davanti a lui ed incapaci di resistere alla sua straordinaria rimonta.

Lauda precedette sul traguardo Prost e Senna, doppiò Piquet e sfruttò il ritiro di Rosberg (per noie al motore). Il pilota francese conquistò in quell’occasione la vetta della classifica piloti e si avvicinò al primo titolo, che stravinse con 20 punti di vantaggio su Michele Alboreto. Lauda correva per la McLaren – suo compagno di squadra era proprio Prost – e guidava la MP4/2B, vettura lanciata inizialmente nel 1984 (con il nome MP4/2) e poi modificata fino al 1986 (MP4/2C).

Era spinta da un V6 biturbo con cilindrata di 1.5 litri, abbinato ad una trasmissione a 5 rapporti e per cui veniva dichiarata una potenza in qualifica di circa 800 CV. Il V6 venne utilizzato durante i campionati 1984, 1985 e 1986, tutti conclusi con la vittoria del titolo piloti. La monoposto inglese partecipò a 48 gare, ne vinse 22 e stabilì anche 16 giri veloci. Lauda si ritirò al termine della stagione 1985.

  • shares
  • +1
  • Mail