F1: McLaren, c'è Vettel in pole. Ma resta l'idea Alonso

Il tedesco sembra agli sgoccioli nel rapporto con la Red Bull, lo spagnolo è molto più difficile

Spanish F1 Grand Prix - Previews

Come di consueto, l’arrivo della Formula 1 a Monza coincide con un momento caldo per il mercato piloti nel circus: tra una settimana inizierà il weekend sul circuito brianzolo e le trattative entrano nel momento più caldo, visto che i vari team programmano la prossima stagione. La McLaren è una delle scuderie più attive del momento, con il ritorno del binomio con Honda nel 2015 e l’obiettivo è quello di avere una coppia di piloti di primo livello, per cercare di essere al più presto competitivi con Mercedes e le altre principali scuderie.

Leggi anche: Vettel, primo giro sul circuito di Sochi

Dopo l’exploit iniziale in Australia, con Jenson Button e Kevin Magnussen entrambi sul podio (anche per la squalifica di Ricciardo), il team britannico ha collezionato al massimo un quarto posto in Canada con l’inglese. Non i risultati sperati alla vigilia del campionato, seppur rapportati ad una monoposto non al livello delle migliori, ed entrambi non sono certi di restare per il 2015. La scuderia di Woking punta in grande e vuole ingaggiare uno dei top driver del Mondiale: Sebastian Vettel o Fernando Alonso.

Il campione del mondo in carica ha il contratto anche per la prossima stagione, ma il suo tempo in Red Bull appare agli sgoccioli. Dopo quattro titoli mondiali consecutivi, quest’anno Daniel Ricciardo lo sta continuamente battendo ed il tedesco sembra a caccia di una nuova sfida, fuori dal team anglo-austriaco. Un po’ diversa la situazione di Alonso: la Ferrari non gli sta dando una monoposto competitiva, ma non c’è aria di divorzio e, anzi, si parla di un possibile prolungamento del contratto (attualmente in scadenza 2016). Se l’accordo non venisse trovato, però...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail