F1, Rosberg: "Anche Nelsinho andrebbe punito per Singapore 2008"

nico rosberg

Anche Nico Rosberg esprime il suo punto di vista sul Gran Premio di Singapore 2008, che chiuse al secondo posto, dietro quel Fernando Alonso favorito dall'illecita strategia messa in atto dai box Renault: "La casa francese doveva essere squalificata, per via dell'imbroglio ordito dai suoi uomini. Il successo toccava a me".

Dal pilota Williams giunge una bordata anche a Nelson Piquet Junior, uscito indenne dal processo del Consiglio Mondiale: "Ha ottenuto l'immunità in cambio della sua testimonianza sulla trama. Questo non riesco a capirlo, è implicato quanto Flavio Briatore e Pat Symonds, perché è quello che ha provocato l'incidente. Anche lui avrebbe dovuto essere sanzionato".

Ma le cose sono andate in modo diverso, creando una fattispecie anomala in campo giuridico, visto che sono stati colpiti i mandanti, mentre è stato salvato l'autore del reato che, consapevolmente, ha messo in atto il piano per provocare l'ingresso della safety car e agevolare il successo del compagno di squadra. Misteri (ma non troppo) della giustizia sportiva...

Via | Datasport.it

  • shares
  • Mail
38 commenti Aggiorna
Ordina: