C.I. Prototipi: anche a Monza la pole è di Uboldi

uboldi

Una sfida serratissima ha caratterizzato la sessione di qualifica dell'ultima tappa del Campionato Italiano Prototipi 2009. Non ancora pago del titolo tricolore, già suo con due round di anticipo, Davide Uboldi, al volante della Norma M20 BMW CN4, ha infatti voluto imporre il ritmo con il tempo di 1'48"723 a 191,81 km/h di media.

Il responso arriva in realtà dopo la penalizzazione subita da Marco Jacoboni (Lucchi-AlfaRomeo CN4), autore del miglior giro, ma ottenuto in regime di bandiere gialle e così annullato. Epilogo, questo, giunto dopo una sfida cronometrica emozionante, dove il primato agguantato negli ultimi minuti ai danni di Uboldi veniva restituito d'ufficio al campione lariano, con Jacoboni retrocesso ad un secondo posto pur sempre prezioso per sferrare un attacco alla prima staccata della gara.

Iniziativa, questa, tutt'altro che remota per il pilota bolognese, staccato di 10 lunghezze dalla piazza d'onore di campionato, dove perciò è in piena lotta in compagnia di Franco Ghiotto (Norma M20 BMW Evo WRC) ed Ivan Bellarosa (Ligier JS 51 Honda CN2 Avelon Formula), che oggi scatteranno dalla seconda fila dopo aver siglato il terzo e quarto tempo assoluto.

Bellarosa, dal canto suo, guarda anche alla Coppa CSAI CN2, al momento guidata da Jacopo Faccioni (Ligier JS49 Honda CN2 Scuderia NT), autore però del 13° tempo, dopo aver accusato problemi di set-up nell'intero weekend.

La categoria riservata alle biposto fino a 2 litri sarà seguita con il fiato sospeso, anche perché il giovane pilota forlivese, dalla settima fila dello schieramento, dovrà puntare a guadagnare posizioni su Alberto Bassi (Ligier JS49 Honda CN2) e Maurizio Arfè (Osella PA21P-Honda CN2 – Progetto Corsa), rispettivamente nono ed ottavo al via, facendosi strada in un nugolo di CN4.

Via | Aci Sport Italia

  • shares
  • Mail