Jules Bianchi è morto

Jules Bianchi era in coma dal 5 ottobre 2014.

Jules Bianchi morto

Sabato 18 luglio 2015 - Jules Bianchi è morto. La notizia è stata data questa mattina presto dalla famiglia con un comunicato ufficiale. Era in coma dal 5 ottobre 2014, dopo l'incidente durante il GP del Giappone. Si è spento al Centre Hospitalier Universitaire di Nizza.
Nel comunicato dei famigliari si legge:

"Jules ha combattuto fino alla fine, come ha sempre fatto, ma ha perso la battaglia"

Ricordiamo che, secondo il gruppo investigativo della FIA, sulla base delle analisi dell’incidente sul circuito di Suzuka, il pilota della Marussia è andato fuori strada perché ha accelerato e frenato nello stesso tempo usando entrambi i piedi sui pedali, nonostante ci fossero le bandiere gialle.

Nella sua breve carriera (aveva solo 25 anni), aveva partecipato a 34 gran premi tra il 2013 e il 2014.
Per la sua famiglia non è il primo lutto dovuto ai motori: il suo prozio Lucien Bianchi, vincitore della 24 Ore di Le Mans nel 1968, morì in un incidente nel 1969 mentre provava una Alfa Romeo T33 proprio sul circuito di Le Mans, andando a sbattere su un palo del telegrafo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail